Grandine e vento hanno messo in ginocchio Cortiglione

CortiglioneNella tarda serata di lunedì 29 agosto un’imponente cella temporalesca sviluppatasi nel Torinese, dove ha riversato al suolo circa 70 mm di pioggia e chicchi di grandine del diametro fino a 5 mm, in meno di un’ora, ha poi proseguito la sua “marcia” distruttrice verso l’Astigiano colpendo con particolare intensità il comune di Cortiglione.

Danni a macchia di leopardo sono stati segnalati anche ad Incisa Scapaccino e Rocchetta Tanaro.
Racconta la signora Barbara dell’azienda agricola Marchesi Incisa della Rocchetta: “Per fortuna la grandinata di lunedì sera ha interessato solo marginalmente le nostre viti, già duramente provate dal nubifragio del 26 luglio.

Diversa è la situazione a Cortiglione: lì il paesaggio è a tratti spettrale, il maltempo ha danneggiato pesantemente culture e abitazioni”.

La conferma giunge da Gilio Brondolo, sindaco di Cortiglione: “Peggio non poteva andare, grandine e vento hanno messo in ginocchio Cortiglione. Eravamo in attesa di vendemmiare il Brachetto, ora le vigne sono spoglie e molti sono nemmeno assicurati”.

I tecnici di Confagricoltura Asti sono già al lavoro per quantificare una prima stima dei danni e colgono l’occasione per ricordare il progetto di consulenza assicurativa di Confagricoltura, in collaborazione con i massimi esperti del settore: GAA e Reale Mutua Assicurazioni.

Per informazioni e consulenza contattare gli uffici di Confagricoltura Asti: 0141.434943 – asti@confagricoltura.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *