La Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra nella “top ten” della Cantine cooperative italiane

Per il secondo anno consecutivo la Cantina sociale di Vinchio e Vaglio Serra è nella “Top ten” della speciale graduatoria dedicata alle migliori 20 cooperative italiane che dal 2010 la storica testata enologica tedesca Weinwirtschaft stila ogni anno dopo aver eseguito una degustazione tecnica di sei diversi vini di ogni azienda.

La classifica 2016, che vede al primo posto la Cantina Valpolicella Negrar, presenta nelle prime dieci una sola cantina piemontese che è per l’appunto quella di Vinchio e Vaglio Serra.
I sei vini inviati alla degustazione degli esperti della rivista tedesca sono stati il Grignolino d’Asti doc “Le Nocche” 2015, il Moscato d’Asti docg “Valamasca” 2015, il Barbera d’Asti docg “Sorì dei Mori” 2015, il Barbera d’Asti Nizza docg “Laudana” 2012, il Barbera d’Asti docg “Cinquantenario” 2014 ed il Barbera d’Asti superiore docg “Tre Vescovi” 2013 che ha ottenuto un punteggio assai vincio ai 90 centesimi.

Ancora una conferma, dunque, della qualità superiore della produzione enologica della Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra, costantemente riconosciuta ormai anche da autorevoli panel di assaggio internazionali.

Per la cronaca, tra le 20 Cantine sociali italiane selezionate da Weinwirtschaft, risulta presente una sola altra azienda piemontese, la Cantina Clavesana, in provincia di Cuneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *