Lo Zonta Club chiude in bellezza l’anno sociale

ZONTAMartedì 9 giugno lo Zonta International Club di Asti ha concluso l’anno sociale con una conviviale che si è tenuta al ristorante Fons Salutis di Agliano Terme.
Il 2015 è stato veramente eccezionale per l’associazione, che ha festeggiato il suo primo quarto di secolo di intensa attività sia a livello territoriale che a livello internazionale e può vantare ben quattro fiori all’occhiello che hanno conferito straordinarie gratificazioni, prestigio e visibilità.

La concessione in comodato d’uso di un alloggio di proprietà di una socia che lo ha reso disponibile per dare un rifugio segreto e sicuro a donne vittime di violenza.
La vittoria a livello di Area (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Principato di Monaco) della borsa di studio indetta da Zonta “Young Women in Public Affairs” (Giovani Donne nella Vita Pubblica) da parte della bravissima Clementina Valente, ottima studentessa del Liceo Scientifico Vercelli, giunta all’ottavo anno del corso di violino al Conservatorio di Alessandria, seriamente impegnata nel volontariato e nella vita civile e sociale.

Lo Zonta Club di Asti sarà poi presente all’Expo 2015 con il proprio libro di ricette “Asti in Tavola”, frutto di una capillare e sapiente ricerca sulla gastronomia tradizionale astigiana ed illustrato dalla magica matita del socio onorario Antonio Guarene. Il volume, opportunamente aggiornato ed ampliato, è stato pubblicato in diverse migliaia di copie a cura della Regione Piemonte con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e banca C.R.Asti e sarà distribuito in omaggio a partire dal 21 giugno a tutti coloro che visiteranno il padiglione della Regione Piemonte.

Ma la gratificazione che ha dato sicuramente maggior prestigio e valore all’operato zontiano è stato sicuramente attribuito al Club dall’Amministrazione Comunale, che nello scorso mese di maggio ha insignito l’associazione dell’“Ordine di San Secondo”, lo speciale riconoscimento che viene conferito a persone o enti che si siano particolarmente messi in luce con attività, azioni o, iniziative a favore della comunità astigiana.

Tuttavia, molte altre sono state le iniziative che lo Zonta Club ha organizzato nel corso del 2015: un torneo di golf a favore di giovani atleti disabili, una raccolta fondi per sostenere l’Associazione “L’Orecchio di Venere” che contrasta con ogni mezzo i maltrattamenti sulle donne, l’aiuto in ambito scolastico di una minore, vittima di violenza, la partecipazione alla campagna “Giù le mani dalle donne” con il coinvolgimento della squadra astigiana di rugby.

Il prossimo settembre il club riaprirà i battenti ed inizierà il suo ventiseiesimo anno di vita con nuove iniziative sempre finalizzate al miglioramento della condizione femminile, così come impone la “misison” zontiana.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *