11° Tour tra Langa e Monferrato e 2° Ronde di Canelli

1-Causo-Goffi-A112bProssimo week-end di automobilismo per gli amici del “Lancia & co” di Moasca che organizzano il tradizionale appuntamento con il “Tour tra Langa e Monferrato” edizione numero 11, manifestazione di Regolarità Turistica C.S.A.I. per vetture antecedenti al 1992.
La partenza avverrà alle ore 11,30 di sabato 20 giugno presso la Cantina Sociale Sei Castelli in località Opessina ed il “Tour” prevede due passaggi attraversando i Comuni di Moasca, Canelli,Santo Stefano Belbo, Castagnole Lanze, Costigliole d’Asti e Agliano Terme con 20 postazioni di rilevamento tempi su tubi a pressostato.

Al termine del “Tour tra Langa e Monferrato”, consueta “Merenda al Castello di Moasca” a partire dalle 15,30 per intrattenere i partecipanti durante le premiazioni.
La scorsa edizione ha decretato vincitori i torinesi Maurizio Causo e Giancarlo Goffi su Autobianchi A 112 del 1980 davanti alla Lancia Fulvia Coupè 1.3S di Ezio Borri e Lucia Belluscio e al vincitore dell’edizione 2013 Luciano Cacioli su Innocenti Mini Cooper del 1974.

2° Ronde di Canelli
Questa nuova formula di abbinare una manifestazione di regolarità a media oraria all’intenzione di far divertire chiunque voglia provare a cimentarsi in un Rally ha di fatto permesso agli organizzatori di effettuare questa “Ronde di Canelli” giunta alla sua seconda edizione.

La partenza verrà data domenica 21 giugno dalla centralissima Piazza Italia di Acqui Terme davanti al Grand Hotel Nuove Terme ed il percorso complessivo di 120 Km prevede 6 prove di regolarità a media per oltre la metà del percorso che attraverserà i comuni di Alice Bel Colle, Ricaldone, Mombaruzzo, Strevi e Sezzadio dove all’interno di Villa Badia si terranno pranzo e premiazioni.

Durante il percorso delle sei prove speciali che dovranno essere effettuate rispettando rigorosamente il codice della strada ed i limiti di velocità imposti, saranno piazzati venti controlli di “media oraria” in luoghi totalmente segreti ai concorrenti. Come segreto sarà il percorso fino al momento della partenza. La difficoltà di queste manifestazioni resta proprio nel seguire il percorso correttamente senza poter fare percorsi alternativi pena la squalifica rispettando rigorosamente la media oraria indicata dalla tabella di marcia.
Saranno decretati i vincitori, coloro che, saranno stati più precisi possibile alla loro media durante il transito davanti ai rilevamenti segreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *