Incontro sulla “Strategia del telaio” a Costigliole d’Asti

locandina30082014ridottaNell’ambito della mostra dell’artista Marilena Terzuolo “Tanti fili…arazzi e opere in tessuto” che si sta svolgendo con successo all’interno del Castello di Costigliole d’Asti, è previsto per sabato 30 agosto alle ore 17.30 un incontro intitolato “Resistere al buio intorno a noi: la strategia del Telaio”. 

Da sempre l’attività del filare e l’antichissima arte del tessere, proprie di ogni cultura, sono divenute protagoniste di miti, racconti epici, fiabe e naturali metafore di moltissime azioni umane, a segnalare quanto centrali e fondamentali siano state nella storia umana, nella sua cultura e nel suo immaginario.

Ai giorni nostri, in un mondo tecnologicamente avanzato, ma anche nell’occhio del ciclone di una trasformazione troppo totale e veloce per poterne comprendere i termini e che spesso riporta alla luce aspetti di ferocia ancestrale che ci illudevamo d’aver lasciato alle spalle, può ancora il simbolo del tessere suggerire soluzioni anche minime e offrire prospettive di speranza e segni d’orientamento alla comunità umana? 

Alla luce delle opere di Marilena Terzuolo, sull’argomento converseranno e si confronteranno con il pubblico Grazia Francescato e Daniela Grassi. L’evento è organizzato dal Comune di Costigliole d’Asti in collaborazione con le associazione Costigliole Cultura e Costigliole Internazionale. L’ingresso alla mostra e all’incontro sono liberi. 

Grazia Francescato, ambientalista, giornalista e scrittrice, è nata in un paesino del Piemonte (Oleggio Castello, sul Lago Maggiore) e si è laureata in Lingue e Letterature straniere alla Bocconi di Milano. Come giornalista è stata inviata dell’Ansa, delle riviste Airone e Natura Oggi e per cinque anni ha condotto la trasmissione GEO su Rai Tre. E’ stata Presidente del WWF ITalia, per due volte presidente dei Verdi italiani, Parlamentare e Portavoce dei Verdi Europei. Ha scritto numerosi saggi sulle questioni ambientali e due libri sul rapporto Natura-Spiritualità, “in viaggio con l’Arcangelo” (2000) e “Lo sguardo dell’anima” (2012) Ed: Mediterranee. 

Daniela Grassi è responsabile del Centro culturale cittadino San Secondo di Asti e membro della presidenza provinciale e regionale delle Acli. Bibliotecaria e organizzatrice di eventi culturali, scrive regolarmente sulla rivista Ellin Selae e fa parte della redazione del settimanale online astigiano AltritAsti. Nello scorso autunno durante la conversazione/presentazione del suo ultimo libro, “Il posto dell’Angelo”, ha già collaborato con Grazia Francescato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *