Stalking: fermato il marito che minacciava e picchiava la moglie

I carabinieri di Castelnuovo Don Bosco hanno arrestato per stalking, lesioni personali, ingiuria, minaccia e violazione di domicilio, L.I., 50enne, coniugato, residente ad Arignano (To).
Nelle prime ore della mattinata del 26 agosto sono intervenuti su segnalazione della vittima, una signora 48enne, pure residente ad Arignano, di fatto domiciliata a Castelnuovo Don Bosco, moglie in fase di separazione del L.I.. Al numero di emergenza 112 riferiva che l’uomo si era recato e introdotto nell’abitazione di Castelnuovo Don Bosco e dopo averla percossa la minacciava di morte e la ingiuriava, creando in lei un forte stato di agitazione e ansia.

Giunti immediatamente sul posto, i carabinieri hanno quindi proceduto, non senza fatica, a fermare l’uomo ancora in evidente stato di agitazione.

La donna riferiva che da tempo era vittima di atti persecutori e violenti da parte del marito, nel tentativo di quest’ultimo di riallacciare il rapporto con la moglie, con minacce aggravate e pedinamenti sfociati alla fine del mese di luglio in una denuncia. Il marito violento, dopo le formalità di rito veniva condotto nella Casa Circondariale di Asti. I carabinieri invitato tutte le donne vittime di abusi/soprusi a presentare denuncia e ad appoggiarsi, per un supporto psicologico, all’associazione “l’Orecchio di Venere” con sede ad Asti nella sede della Croce Rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *