L’annuale Festicamp della Cia a Castelnuovo Calcea

L’annuale Festicamp della Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) si svolgerà, sabato 22 luglio, nel centro storico e nel castello di Castelnuovo Calcea, dove, a settembre sarà inaugurata, vicino all’Opessina, la nuova sede con uffici di zona e punto di riferimento, “vetrina turistica”.

Sarà un’edizione speciale che celebrerà i quarant’anni di sindacato, i servizi a 2354 agricoltori dei 5 mila soci e i 1750 fascicoli aziendali aperti.
“Quarant’anni della Confederazione astigiana (nata nel 1977) con origine Pc e Ps, che ha trovato indipendenza ed ha evitato interferenze con la politica”, ha spiegato il direttore Mario Porta.

Dalle ore 10 di sabato si parlerà di “una provincia prevalentemente agricola – ha detto il presidente Alessandro Durando – in continua evoluzione alla ricerca di una minor burocrazia e maggior semplificazione anche perché oggi i contadini sono imprenditori”.

Parteciperanno all’incontro intitolato “I nostri primi 40 anni: sindaco tao e Barbera in terra Unesco”, il presidente nazionale Cia Dino Scanavino, l’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero, l’enologo Giuliano Noè, Filippo Mobrici presidente Consorzio Barberad’Asti, il presidente della cantina di Vinchio e Vaglio Lorenzo Giordano, il direttore della Cantina Sei Castelli Enzo Gerbi, l’imprenditore Michele Chiarlo, l’architetto Andrea Capellini, il presidente dei giovani imprenditori Danilo Amerio e il presidente Cia Alessandro Durando.

Saranno consegnati 4 “Agrestini” e la targa “Oddino Bo” ad un giovane imprenditore agricolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *