Cena solidale di “One More Life”, 10 anni di volontariato

Da Asti al Ruanda, alla Bolivia, all’Ucraina. Un impegno consolidato da oltre vent’anni di attività concrete sui territori Quello dell’organizzazione di volontariato One More Life di Asti, nata nel 2011 dalla generosità di Piero Chiesa e Arnaldo Malfatto.

Una festa speciale per il decimo compleanno dell’Associazione, posticipato di un anno causa pandemia, realizzata con le CreATive di Asti, per celebrare le tante collaborazioni e i risultati concreti a favore dei bambini e delle famiglie in difficoltà, si svolgerà il 7 giugno alle 20,30 con una cena solidale all’osteria Le Rocche di Treiso.

Il prezzo per partecipare sarà di 50 euro e tutto il ricavato sarà destinato a finanziare le iniziative umanitarie in Ruanda, Bolivia e Asti, per poter aiutare le persone aiutandoli “in loco”.

Dopo due anni e mezzo di buio causa pandemia – sottolinea Malfatto – One More Life riprende le cene solidali, la prima il 7 giugno a Treiso, sperando nell’adesione di numerosi amici/e che ci hanno sempre seguito nel passato. Lo scopo è quello di raccogliere fondi per portare aiuti a tante famiglie astigiane alle quali si sono aggiunti i profughi afgani e ucraini. One More Life, nonostante il lockdown, ha continuato ad adoperarsi per dare sostegno alle persone in difficoltà e da gennaio 2020 ad oggi ha portato aiuti a più di 200 famiglie”.

One More Life ha proseguito la sua opera di sostegno alla comunità locale, dispensando beni di prima necessità alle famiglie astigiane L’Associazione è attiva anche nella nostra città, grazie a “Non solo”, magazzino solidale in viale Pilone aperto sei anni fa.

Piero e Arnaldo viaggiano dal 2000 tra Ruanda e Bolivia, due luoghi colpiti dalla povertà, per portare la loro solidarietà.  Lì hanno preso coscienza di tutta una serie di problematiche che rendono la vita terribilmente complicata, in territori privi di possibilità di sviluppo, ed hanno creato una rete di collaborazione con le missioni locali, programmando piani di azione che, in questi anni, hanno dato vita a tutta una serie di progetti.

L’obiettivo – spiega il presidente Piero Chiesaè il recupero della dignità di chi vive in condizioni estremamente disagiate la propria vita quotidiana: non una mera distribuzione di fondi ma un progetto che aiuti a sviluppare le abilità, capacità tecniche e pratiche anche minime ma che possano infondere una speranza a chi altrimenti non potrebbe programmare alcun futuro”.  

L’iniziativa del 7 giugno ha una fondamentale connotazione umanitaria e mira in primo luogo a supportare le iniziative di ospitalità che saranno organizzate nel nostro Paese e nella nostra città a favore dei profughi, in fuga dalle devastazioni belliche.

Durante la serata si presenterà la collaborazione con il marchio di moda DOSVIDAS, un giovane brand di abbigliamento e accessori femminili sostenibili, creato da Monica e Federica, due donne unite dall’amicizia e dai comuni sentimenti di impegno, tenacia e ambizione.

In loco si potranno acquistare shopper in cotone e cinture di vari colori, ilcui ricavato sarà devoluto all’associazione.

Questo evento speciale – dichiara Chiesa – celebra le attività che, da oltre 10 anni, One More Life porta avanti quotidianamente per aiutare chi è più sfortunato di noi.

Il trovarci in presenza è anche un momento di vicinanza e di confronto. La raccolta fondi è di grande importanza per proseguire quanto quotidianamente ci troviamo ad affrontare.

Abbiamo in programma altri eventi nel 2022, intanto ringraziamo, Massimo Bergamin che ci ospiterà nel suo ristorante LE ROCCHE di Treiso”.

Durante l’evento “One More Life” non ha costi e il 100% di quanto raccolto è destinato agli aiuti; l’attività della Associazione può essere seguita su : www.onemorelife.org

Si ricorda i posti sono limitati e che le adesioni possono essere comunicate ai seguenti numeri entro il….ai numeri  333.5839512 Paola 348.2232102 Piero 348.2618493 Arnaldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.