“Insieme per Canelli” avanza una proposta contro gli aumenti della Tari

Dopo i rincari delle bollette, a Canelli arrivano gli aumenti della TARI, la tassa sui rifiuti. Se ne parlerà al Consiglio comunale di giovedi 26 maggio.

“Su chi peseranno gli aumenti? – si chiede Il gruppo Insieme per Canelli (Mauro Stroppiana, Roberta Giovine, Alessandro Negro) – Soprattutto sulle utenze domestiche, cioè le famiglie. L’Autorità d’ambito ha deciso che la tariffa andrà calcolata basandosi sul numero di occupanti più che sulla superficie della casa o dell’appartamento. Quindi le famiglie numerose si aspettino i maggiori aumenti. Quanto? Dai primi calcoli proposti dall’Amministrazione, attorno al 18% per i nuclei di 4 persone che vivono in piccoli appartamenti, meno per quelli con solo 2 abitanti. Per chi ha case più grandi gli aumenti saranno inferiori o nulli.

A fronte di questi aumenti, non legati a maggiori costi dell’energia o ad un miglioramento del servizio, ma a un cambio dei regolamenti, sarà il Consiglio comunale a decidere il da farsi giovedì sera, sapendo che, intorno a noi, alcuni Comuni aumenteranno le loro tariffe, mentre altri le lasceranno invariate.

Pensando all’ulteriore aggravio per i conti delle famiglie già in difficoltà, ci risulta che nel bilancio consuntivo del nostro Comune ci sia un importante avanzo libero, circa un milione di euro. In vista del Consiglio formuliamo allora una proposta: usarne una parte per non aumentare la TARI.

Oppure preferiamo tenerlo per le opere elettorali di fine mandato?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.