Vinchio-Vaglio, vivere il paesaggio del vino

Il mare verde sulle colline della Barbera, progetto per la valorizzazione del patrimonio vitivinicolo, promozione dei prodotti agroalimentari e del marketing del vino sui percorsi naturalistici e culturali del territorio, la tutela dell’ambiente e della biodiversità, la riqualificazione dei paesi, elaborato dall’Associazione culturale Davide Lajolo e dalla Cantina di Vinchio Vaglio.

Le colline della Barbera sono patrimonio dell’Umanità, rispondendo pienamente alla definizione del riconoscimento Unesco, che descrive il panorama delle colline ben coltivate in cui sono riconoscibili le antiche divisioni di proprietà con costruzioni che caratterizzano la visuale spaziale: villaggi sulla cima delle colline, castelli, chiese romaniche, cascinali, casotti, cantine, stabilimenti vinicoli e luoghi di distribuzione commerciale di vini nei paesi ai margini delle vigne.

Le diverse caratteristiche architettoniche e storiche degli elementi legati alla produzione vinicola, che rievocano l’arte autentica e antica di fare il vino, si coniugano armonicamente con le qualità estetiche dei paesaggi che rappresentano un archetipo delle vigne europee.

Al 13° Festival del paesaggio agrario introducono: Laurana Lajolo, presidente Associazione culturale Davide Lajolo, Lorenzo Giordano, presidente della Cantina Vinchio Vaglio, Mauro Carbone, direttore Ente Turismo in Langhe Roero e Monferrato.

La vigna teatro del mondo esposizione delle opere di studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti realizzate il 1 e 2 ottobre in Loc. S. Nicolao di Nizza Monferrato durante l’evento “Nizza è”

L’incontro è il sesto appuntamento della XIII edizione del Festival del paesaggio agrario “Lavori in corso”, si sviluppa attraverso workshop e incontri con amministratori, studiosi, agricoltori, operatori turistici, ambientalisti, abitanti, ponendo attenzione anche alla formazione professionale e universitaria. Nel periodo estivo si già sono svolte originali esperienze culturali, dall’arte al teatro alle passeggiate sugli itinerari letterari di Davide Lajolo.

 

Ingresso con green pass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.