Premio Oicce “Vino e territorio” e concerto de I Fiati Pesanti

Nell’ambito della manifestazione “Bianco, Rosso, Vermouth”, venerdì 22 settembre, alle ore 21, nella storica Cantina F.lli Gancia di Canelli, in corso Libertà 66, l’associazione enologica OICCE, con la Rivista di Enologia OICCE Times e il Comune di Canelli consegneranno il Premio “Vino e Territorio” a personalità impegnate attivamente nella valorizzazione del mondo del vino dal punto di vista tecnico-scientifico, economico, artistico.

Per l’edizione 2017, i premiati sono persone importanti della scienza vitivinicola, dell’economia, dell’arte, della comunicazione (nella foto, i prestigiosi vincitori dell’edizione 2016). A ricevere il prestigioso riconoscimento dalla Dott.ssa Giusi Mainardi, direttrice di OICCE Times-Rivista di Enologia e dal Sindaco di Canelli Dott. Marco Gabusi, saranno: Roberto Bava, Presidente dell’Istituto del Vermouth di Torino e imprenditore vinicolo di successo, che appartiene a una importante famiglia del vino attiva da 4 generazioni a Cocconato, nel Monferrato Astigiano; Enzo Cagnasso, chimico, enologo, insegnante presso la Scuola Enologica di Alba e professore di Tecnologia e Chimica enologica del Corso di Laurea in Viticoltura ed enologia dell’Università di Torino; Romano Dogliotti, “moscatista” d’eccellenza, produttore di vini famosi in tutto il mondo, e ora anche presidente del Consorzio di Tutela dell’Asti; Francesco Musante, importante artista contemporaneo che ha realizzato originali etichette e opere sul vino; Giovanni Vassallo, vicepresidente del GAL Terre Astigiane, E Responsabile Marketing Charming Travel Network, che con passione si dedica da molti anni in veste di giornalista, ma non solo, alle cronache e alla valorizzazione eno-turistica del territorio canellese.

La consegna dei Premi avverrà nel corso di uno speciale concerto della big band “I Fiati Pesanti” (ingresso gratuito) dedicato alle “Grandi musiche del Vermouth”, celebri e gradevolissimi brani che rievocheranno gli anni d’oro di questo storico prodotto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *