L’Unesco promuove la Rete internazionale delle scuole

È in corso un’iniziativa proposta dall’associazione “Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato” specificamente rivolta al mondo della didattica a cui tradizionalmente è sempre stata vicino.

Si tratta dell’invito ad aderire alla rete delle scuole associate all’Unesco: “Unesco associated schools network-aspnet”. Spiega il presidente Gianfranco Comaschi, che essa “si inserisce nel quadro dei progetti di collaborazione sul fronte didattico e della ricerca che nei mesi scorsi hanno portato a stringere accordi con l’università di Torino ed il suo dipartimento di Scienze agrarie, forestali ed alimentari e con l’università del Piemonte orientale tramite i dipartimenti di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali”. “Ad oggi, – completa il direttore Roberto Cerrato gli istituti che hanno aderito sono circa 11.500 sparsi in oltre 180 nazioni; per questo motivo sarà importante impegnarsi a sviluppare questa “rete” anche a livello regionale per offrire opportunità di approfondimento e realizzazione di progetti con cui coinvolgere insegnanti e studenti”.

I partecipanti si impegneranno a sostegno della comprensione internazionale, della pace, del dialogo interculturale, dello sviluppo sostenibile e dell’educazione di qualità con il fine ultimo di garantire entro un decennio che docenti e discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile tramite un’educazione volta in tal senso, tenendo conto dei diritti umani: dalla parità di genere alla promozione di una cultura pacifica e non violenta, dalla cittadinanza globale alla valorizzazione delle diversità culturali.

Tre sono sostanzialmente gli approcci metodologici. Innanzi tutto “Creare”: come se si trattasse di un laboratorio di idee dove sviluppare e quindi verificare dopo aver disseminato materiale educativo innovativo capace di promuove nuovi approcci di insegnamento e di apprendimento basati sui valori e sulle priorità caratteristiche dell’Unesco; “Insegnare ed apprendere” favorendo lo svilupparsi di nuove capacità di trasmissione del sapere impostate sulla partecipazione e riguardanti specifiche aree tematiche, i cui valori dovranno essere integrati con quelli propri dell’Unesco, da presentarsi poi come modello alla comunità. Ed infine ”Interagire” favorendo lo scambio di esperienze, conoscenze e buone pratiche con persone, scuole e comunità in senso lato con particolare attenzione nei confronti dei vertici delle politica.

Per poter partecipare all’iniziativa sarà necessario richiedere l’accreditamento alla Rete delle scuole associate prima a livello nazionale tramite il coordinatore nazionale italiano e quindi al coordinatore internazionale di “ASP.net” con sede a Parigi.

L’associazione per il Patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato è a disposizione delle scuole per accompagnare il percorso di adesione e agevolare la compilazione della richiesta di iscrizione.

Maggiori informazioni potranno essere richieste scrivendo a Carola Giacometti alla seguente e-mail: info@paesaggivitivinicoliunesco.it
D, B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *