A Calamandrana, incensurato deteneva armi da guerra e da sparo n casa e in auto

Nel pomeriggio di venerdì 12 maggio, i carabinieri di Nizza Monferrato (At) intervenivano a Calamandrana (At) nell’abitazione di un uomo (67 enne, italiano, incensurato) che era stato indicato come colui che il giorno precedente aveva esploso diversi colpi di arma da fuoco, in aperta campagna, nel comune di Bubbio.

Giunti a destinazione, vedendo arrivare il proprietario di casa a bordo della propria autovettura, lo fermavano e controllando l’abitacolo, trovavano al suo interno 3 pistole e due fucili, armi che seppure regolarmente denunciate per la sola detenzione in casa, non potevano essere portate dal titolare al di fuori di questa.

I carabinieri effettuavano un controllo anche all’interno dell’abitazione dove rinvenivano, non denunciati, un revolver ed un centinaio di cartucce.

La perquisizione veniva estesa anche in un’altra abitazione di proprietà dell’uomo, nel Comune di Bubbio, all’interno della quale i militari rinvenivano altre due armi mai denunciate: un fucile mitragliatore da guerra ed una pistola semiautomatica, più 420 munizioni di vario calibro e genere anche queste mai denunciate.

Data la gravità di quanto riscontrato, dopo avere proceduto al sequestro dell’arsenale rinvenuto, il soggetto veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di porto e detenzione illegale di armi da guerra, di armi comuni da sparo e relativo munizionamento ed accompagnato nella Casa Circondariale di Alessandria a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *