26° Rally del Tartufo, sabato 26 e domenica 27 luglio

Sono 99 gli equipaggi iscritti per la 26^ edizione del Rally del Tartufo in programma il 26 – 27 luglio. Tutto pronto dunque per le due giornate di sport automobilistico che, oltre a coinvolgere la città di Asti, entreranno in scena la città di Canelli che ospiterà il Parco Assistenza e le Valli Bormida e Vesimesi per il teatro della sfida cronometrata.

Novantaquattro le vetture moderne di cui sei Super 2000, tre R4, una N4, una K11, sei Super 1600, otto R3C, quattro R3T, sei A7, una R3D, cinque R2B, dodici N3, otto A6, una RSTB, una RS4, nove A5, quattordici N2, una R1B, una A0 e sei N1, mentre frale Auto Storiche si contano cinque adesioni.

Sarà sicuramente una bella lotta perché a dare la caccia a quel Luca Cantamessa che, oltre correre sulle strade di casa vanta ben nove vittorie assolute nella capitale dello spumante. A provarci ci sarà in prima linea Luca Rossetti affiancato da Corrado Mancini esperto conoscitore del territorio, altra coppia esperta sarà quella formata da Alessandro Bosca e Roberto Aresca che partiranno con il numero uno sulle portiere. Ma certo non staranno a guardare gli altri ben disposti a cercare posizioni alte nella classifica generale.

Oltre al Trofeo Carlo Giaccone che sarà assegnato all’equipaggio più giovane meglio classificato, viene istituito il nuovo Trofeo Sergio Braghero intitolato al compianto meccanico astigiano scomparso nell’aprile scorso all’età di 61 anni in un incidente con la sua moto e che sarà assegnato al miglior equipaggio astigiano classificato. Infine l’azienda vinicola La Fiammenga mette a disposizione tre Magnum (Grignolino, Freisa e Barbera) da assegnare ai primi tre classificati mentre ai vincitori assoluti, sempre dalla cantina di Cioccaro di Penango verrà consegnata una “bottle- box” contenente un voucher per il soggiorno di due persone presso l’Hotel Rosabianca di Rapallo nel Golfo del Tigullio.

L’intera manifestazione motoristica sarà seguita in diretta da Radio Valle Belbo National Sanremo e grazie alle riprese dello staff di Tony Brignoli potranno essere riviste tutte le fasi salienti del pregara e della gara su undici televisioni locali (Rete Canavese, E21 network, Tele Torino, Rete 82, Studio Nord Tv, Rete Saint Vincent, Quarta Rete, Quartarete Blu, Tele Granda, Videonord e Videonord Azzurra) oltre che su Face book, You Tube e Google, grazie alla trasmissione Motor Week mandata in onda in più repliche.

Il Trofeo Piemonte e Valle d’Aosta Rally valorizza ulteriormente il coefficiente 1,5 del Challenge Rally di prima zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *