Inaugurato il Monumento al Moscato d’Asti a S. Stefano Belbo

MONUMENTO MOSCATOAnche il Moscato d’Asti e l’Asti Spumante hanno il loro monumento. A Santo Stefano Belbo, patria di questa eccellenza vinicola italiana, l’amministrazione comunale dedica uno spazio al prodotto principe della propria economia e lo fa con un’importante installazione nel giardino a fianco della centrale Piazza Umberto I.

“Si tratta di un’opera di artigianato innovativo – ha spiegato il sindaco di Santo Stefano Belbo, Luigi Genesio Icardi – con la quale abbiamo voluto celebrare l’identità del nostro Comune che poggia le sue basi economiche sulla produzione legata al Moscato d’Asti e dell’Asti Spumante”.

La struttura, due panchine a forma di bottiglia e un’insegna con la scritta “Santo Stefano Belbo” arricchita dal grappolo d’uva, dalla vite e dal bicchiere, tutto in acciaio spesso 8 mm, è stata realizzata dalla Samia srl, Tole che opera sul territorio da 39 anni e che si è avvalsa di Lanzi Verniciature per ottenere un effetto corten, che dà un piacevole contrasto cromatico al verde del giardino come a rappresentare un’eruzione dell’opera dal sottosuolo, dalla una terra così ricca di potenzialità, se sapientemente curata e manipolata dall’uomo.

“Con questa opera inaugurata giovedi 18 maggio – conclude il sindaco Icardi – il santostefanese sentirà ancora più valorizzato il legame con la propria terra e il turista avrà immediata evidenza di trovarsi in una terra unica al mondo, patrimonio dell’Unesco, diventata tale grazie soprattutto al lavoro quotidiano della nostra gente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *