Dalla Festa di Primavera iniziano le manifestazioni canellesi

Si preannuncia un anno ricco di appuntamenti per la città di Canelli, tra manifestazioni consolidate, nuove proposte ed opportunità.
Un volto nuovo per la Festa di Primavera, in programma il 3 maggio. Festeggeremo il ritorno della bella stagione con un evento che coinvolgerà eccellenze enogastronomiche del territorio, esposizioni  florovivaistiche, oltre ad un ampio spazio dedicato all’abbigliamento di qualità in collaborazione con l’associazione Crocetta Più di Torino.

Il 12 giugno, con l’undicesima  edizione della Stracanelli, per poi proseguire nel weekend del 19-21 giugno, con “Canellivincanta, il Moscato ed i Suoi Talenti”, che vedrà come protagonisti la musica, l’arte, la cultura e le produzioni enogastromiche locali.

Non più un solo grande concerto come evento centrale del sabato sera, ma più eventi musicali, durante tutto il weekend, in più punti della città, in modo da poter offrire allo spettatore molteplici
generi musicali e l’opportunità di scoprire vari luoghi e cortili della nostra città.

Saranno previsti inoltre spettacoli di arte varia, artisti di strada, esibizioni di scuole di ballo e molto altro. Nell’edizione di quest’anno verrà dato inoltre data una notevole importanza ai “Talenti”, canellesi che stanno facendo parlare di sé in Italia e nel mondo per le loro capacità; All’interno della manifestazione si terrà infatti il convegno internazionale intitolato “1° Convegno internazionale sulla fisiologia e patologia della materia bianca” a cui parteciperanno relatori nazionali ed internazionali.

Il 27 giugno ci sarà l’appuntamento con la “Leva 2002” che animerà come di consueto Piazza Gancia con festeggiamenti e musica.

Chiusi questi primi eventi, si aprirà un mese di luglio ricco di appuntamenti musicali, di sport e divertimento.
Il primo appuntamento in programma è quello con “Canelli e i Colori del Vino” organizzata dall’Associazione Produttori Moscato Canelli in cui un percorso enogastronomico a “stazioni” animerà la Sternia, il cuore antico della città e straordinario belvedere panoramico.

Seguiranno importanti appuntamenti dedicati alla musica: il tradizionale “Concerto d’Estate” della Banda Musicale città di Canelli diretta dal Maestro Cristiano Tibaldi ed un concerto di rilevanza internazionale di musica classica.

Ritorna la WineRun, alla quarta edizione, in programma per sabato 18 luglio. La frizzante corsa lungo le principali vie di Canelli caratterizzata dagli aromi dei migliori prodotti vinicoli del territorio che innaffieranno i partecipanti in questa divertente kermesse. La scelta di anticipare l’evento, normalmente programmato per il mese di settembre, trova ragione nella possibilità di sfruttare al meglio il clima estivo e poter proseguire al meglio i festeggiamenti con musica ed intrattenimenti nella serata.

Il Palio di Asti sta vivendo grandi cambiamenti, il Comune ha aderito anche quest’anno alla manifestazione, con l’intenzione di rilanciarne lo spirito anche nella nostra città.
Nella giornata che precedete l’antica corsa, il 5 settembre, verrà infatti organizzata una serata propiziatoria in cui a farla da padrone saranno il cibo, il vino e la musica, oltre all’abituale benedizione
del cavallo e la presentazione del fantino.

Il 19 e 20 settembre, si svolgerà “Canelli – la città del vino”. Un evento che vede protagonisti le nostre produzioni enogastonomiche accanto a prodotti e vini provenienti da altre regioni italiane.
Importantissimo ruolo sarà dato alle “Cattedrali sotterranee “, dei veri e propri monumenti al vino diventati “Patrimonio mondiale dell’Unesco”. Quest’anno la manifestazione accoglierà un importante evento artistico, infatti il 19 settembre si terrà l’inaugurazione della mostra di Mario Calandri che sarà
ospitata per tre settimane nel Salone Riccadonna.

Nell’autunno avremo lAntica Fiera di San Martin, citata negli Statuti Medioevali Canellesi, in programma per l’8 di novembre e la Fiera Regionale del Tartufo, il 15 di novembre.
Si è tornati al passato, separando le due manifestazioni, per meglio valorizzare le loco peculiarità.

A chiudere questo 2020 ci saranno le attività del periodo natalizio in cui si vorrà ricreare, ampliandolo, il mercatino di Natale arricchendolo con musica, intrattenimenti per
famiglie e vestendo la città con nuove luci e colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *