Il CPIA di Asti celebra la Giornata della Memoria con l’iniziativa V come violenza

Una lezione agli studenti del CPIA di Asti e alla cittadinanza nella giornata della memoria.
Il CPIA, l’Istituto Statale di Istruzione degli adulti, celebra la Giornata della Memoria con l’iniziativa V come Violenza.
Il 21 gennaio alle 20.30 il CPIA di ASTI in collaborazione con l’ISRAT organizza la diretta Streaming “V come Violenza”.
Ospite della serata sarà Nicoletta Fasano, ricercatrice dell’ISRAT, Istituto per la Storia della Resistenza e nella Società Contemporanea in Provincia di Asti e il pugile Hassan Nourdine.
L’ISRAT è una delle più belle e proficue esperienze di Ricerca Storica e di attività educativa sul nostro territorio e non solo. Un piccolo esempio astigiano di come si possa far ricerca e cultura in modo appassionato. Inevitabile che il CPIA e l’ISRAT abbiano da tempo condiviso una passione per l’educazione alla cittadinanza e percorsi comuni.
L’iniziativa fa parte di due percorsi, “Alfabeti di cittadinanza”, il percorso di educazione civica rivolto ai cittadini che il CPIA sta portando avanti in un cartellone molto ricco e quello relativo alla Giornata della Memoria 2021. Il CPIA, insieme all’ISRAT, da più di sei anni organizza eventi relativi alla giornata della memoria, ospitati presso il CPIA nella Galleria Don Andrea Gallo attraverso letture, musica, canti. Si pensi ai grandi eventi: la Shoah dei Bambini che si replicò anche a Nizza Monferrato e che venne portata come esempio di percorso didattico innovativo, la Shoah delle donne, Memorie Diverse e a Forza di Essere Vento sulla Shoah del Popolo Nomade (Rom e Sinti).
Per il secondo anno consecutivo l’ondata pandemica ci limita nel poter svolgere tali attività, per cui il CPIA offrirà alla cittadinanza una lezione online di educazione civica.
L’incontro V come violenza vuole essere una versione 2.0 della passata iniziativa N come Nemico del 2021, dalla storia alla comunicazione.
Quale giornata migliore che la giornata della Memoria per analizzare immagini, parole, linguaggi e gesti che formano l’idea di Nemico nella storia.
Lo scorso anno avevamo analizzato le dinamiche anche comunicative di costruzione e personalizzazione del nemico che diventa un qualcosa da eliminare, che perde la propria umanità e la propria soggettività.
N come Nemico analizzava questo fenomeno soprattutto nell’ambito dei totalitarismi del Novecento.
In V come Violenza proveremo a riflettere sulle dinamiche di comunicazione e di costruzione del nemico, le dinamiche di violenza sia nel linguaggio che nei toni della comunicazione, cercando di capire da dove nasce questo modo di comunicare.
Andremo a indagare l’emergenza segnalata soprattutto nei giovani ma non solo come innalzamento del livello di violenza, anche nei post sui vari Social.
Durante la pandemia è stato segnalato un aumento esponenziale dell’uso di toni violenti nei confronti degli altri. Diventa fondamentale una riflessione, anche dal punto di vista educativo, sull’uso consapevole delle tecnologie, su una riscrittura dei rapporti sociali e sulle modalità comunicative.
Affronteremo questo tema con Nicoletta Fasano, ricercatrice Israt, impegnata da anni nello studio del fenomeno della violenza nella storia e nella società contemporanea.
Ospite d’eccezione sarà Hassan Nourdine, campione italiano di boxe dei pesi superpiuma, con cui parleremo dello sport come antidoto alla violenza. Hassan Nourdine oltre ad aver vinto il titolo italiano, si sta impegnando sia nell’allenare che nel comunicare lo sport.
Il titolo italiano conquistato recentemente è diventato noto a livello internazionale perché il suo avversario mostrava tatuaggi di stampo neonazista. Per il CPIA è un felice ritorno, di un ex studente, che donerà agli attuali studenti una lezione di educazione civica.
L’iniziativa sarà trasmessa online sulla pagina Facebook del CPIA https://www.facebook.com/cpiaasti, sul canale Youtube del CPIA di Asti (Cpia 1 Asti https://www.youtube.com/channel/UCGJR_jx7jQssK6BDml4hGCQ) e sul sito cpia1asti.edu.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.