Ritorna a Canelli la mostra “Addio Giuliani”

MOSTRA GIULIANIRitorna la mostra “Addio Giuliani”, allestita in seguito al trasferimento delle classi della Scuola Primaria da via G.B. Giuliani a piazza Repubblica.

I cartelloni erano stati curati da Armando Panattoni, Romano Terzano e Giuseppe De Paolini che hanno raccolto il materiale fotografico prodotto dal 1930 al 2000. In occasione dell’apertura dell’anno scolastico 2016/17 la mostra verrà riproposta agli alunni, agli insegnanti, ai genitori ed ai cittadini di Canelli, nel giardino antistante la scuola. L’iniziativa è di Memoria Viva, associazione culturale che cura la memoria storica della nostra città.

MOSTRA "ADDIO GIULIANI"Saranno in mostra circa 20 cartelloni con fotografie esposte in ordine cronologico e legate da alcune frasi di commento. Visitandola sarà possibile ripercorrere 70 anni di storia della nostra scuola, notare i cambiamenti radicali dell’organizzazione e composizione delle classi. Si va dal periodo fascista con ampie scritte sui muri delle aule che inneggiavano alle conquiste del regime, ma che chiaramente dimostrano come l’educazione dei giovani fosse vincolata all’esaltazione ed all’osservanza della linea politica imposta dal regime.

Si passa poi al dopoguerra con le numerose classi composte anche da moltissimi alunni, molti immigrati dal sud. Le classi erano ancora divise in maschili e femminili.

Si notano gli alunni vestiti con la maglietta blu e le alunne col grembiule, prima nero poi bianco, un bel fiocco ed il colletto rigido, in una divisa impeccabile. La femmine ben allineate, con le braccia conserte, stanno in posa perfetta. In seguito si possono veder solo classi miste, gli alunni senza alcuna divisa.

Infine con la riforma della scuola e col superamento dell’insegnante unico si arriva all’ anno 2000 con la presenza di diversi insegnanti per classe. Qui termina la mostra. Chi la visiterà sicuramente si riconoscerà, bambino, scolaro, con amici e con insegnanti. Quanti ricordi. (Romano Terzano)

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *