Nocciole, qualità buona, quantità inferiore, in Piemonte

NoccioleA causa delle gelate che, l’anno scorso, colpirono la Turchia (412 mila tonnellate, -30%), i prezzi della nocciola ‘Piemonte Igp’ ebbero una forte impennata, la più alta di sempre.

Torna a salire la produzione turca (l’ultima previsione è di 683 mila tonnellate). Anche se non così marcata, ad appena un anno dalla gelata dello scorso anno, resta il fatto che la Turchia con il 68 per cento della produzione mondiale, è sempre in grado di condizionare i prezzi.

Dalle nostre parti, l’impressione è che la quantità sarà buona, un po’ anticipata, abbastanza scarsa, inferiore rispetto al 2014, più elevata nelle zone di pianura, come nell’Astigiano.

E’ ipotizzabile, in Piemonte, una produzione di circa 170-180 mila quintali. Si parla di prezzi in calo del 40 per cento.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *