Emergenza sangue in Piemonte: appello della Fidas

LOCANDINA FIDASCon l’arrivo della stagione estiva in Piemonte torna l’emergenza sangue.
Da alcune settimane i centri trasfusionali della Città della Salute e della Scienza di Torino, in collaborazione con le Associazioni di Donatori di Sangue del Piemonte, segnalano una grave carenza di sangue.

Nonostante la buona risposta dei volontari ai numerosi appelli, la situazione resta ancora molto critica a causa di emergenze contingenti che si aggiungono all’ordinario fabbisogno e alla difficoltà nel reperire donatori a causa del periodo estivo (caratterizzato anche dalle numerose partenze per le vacanze).

La Fidas Canelli, anche questa volta, è in prima linea per fronteggiare l’emergenza.
L’appello, per la donazione di domenica 7 agosto nella sede Fidas di via Robino 131, a Canelli, rivolto principalmente ai donatori periodici, è di recarsi a donare prima di partire per le vacanze.

Anche i nuovi donatori possono però dare il loro prezioso contributo, infatti è proprio in momenti come questi che iniziare a donare vuol dire contribuire a salvare vite.

I requisiti principali per poter donare sono: un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni, peso maggiore di 50 kg e buona salute.

Tutti i nuovi donatori saranno sottoposti ad un primo prelievo per verificare l’idoneità alla donazione; una volta ricevuto l’esito positivo, i candidati donatori potranno inziare a donare.
Dai una mano anche tu! Il tuo sangue può salvare una vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *