138 anni fa Don Bosco acquistava il terreno dove sarebbe sorto l’oratorio nicese

DON BOSCOIl Comitato Pro Oratorio Don Bosco di Nizza Monferrato ricorda il 12 ottobre 1877.
“Data importante per la nostra città, – sottolinea il presidente Massimo Sileo – in quanto proprio in quella data Don Bosco, giunto da Torino, firmava l’atto di acquisto del terreno dove sarebbe poi stato edificato l’attuale Oratorio Don Bosco.

A ricordo di questa fatidica data il Comitato pro-Oratorio Don Bosco invita la Curia Vescovile a prendere una posizione definitiva per il mantenimento dell’Oratorio in ossequio al desiderio di Don Bosco, di chi ha dedicato la Vita alla continuità nel tempo della sua missione sociale e cristiana finalizzati al “bene dellla cittadinanza nicese e del territorio”.

Conclude con l’invito al Sindaco e all’Amministrazione Comunale “a prendere posizione sulla realizzazione della Statua di Madre Maria Mazzarello nell’area verde di Viale Don Bosco, portando a termine così la passeggiata salesiana.
Il tutto qualificherebbe la città di Nizza Monferrato e sarebbe un richiamo tangibile per un Turismo Laico e Religioso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *