Convegno “Alternanza scuola lavoro per una professionalità nei servizi Socio-sanitari. Esperienze europee a confronto”

Venerdì 31 marzo, al Centro Culturale San Secondo, avrà luogo il convegno “Alternanza scuola lavoro per una professionalità nei servizi socio-sanitari. Esperienze europee a confronto” organizzato dall’Istituto Castigliano (diretto da Ugo Rapetti).

Si tratta del momento culminante di un percorso legislativo e informativo che la scuola ha intrapreso per qualificare ulteriormente l’offerta didattica dell’indirizzo socio-sanitario.

La stretta connessione con le future professioni in ambito socio-sanitario e assistenziale e il continuo dialogo con operatori e stake-holder del territorio hanno maturato la convinzione di prestare ancora più attenzione all’integrazione del diploma quinquennale con la qualifica professionale di O.S.S. (di fatto molto somiglianti nel curricolo in uscita).

Sotto l’impulso della scuola infatti è stata costituita una rete interregionale di Istituti che hanno interesse a smuovere nelle autorità regionali e nazionali la revisione (con l’integrazione) del percorso formativo, perché è notevole il ritardo del Piemonte in questa particolare calibrazione del curriculo in uscita dei tecnici dei servizi socio-assistenziali, se paragonato alla realtà delle altre regioni del comparto settentrionale.

La recente istituzione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro (ex L107) ha ulteriormente rimarcato l’esigenza di un chiaro progetto legato all’extrascuola nella progettazione didattica.

Saranno presenti: la dirigente dell’istituto danese Basic Health Care College of Fredericia-Vejle-Horsens, Hanne Helleshøj, per un intervento sulla pratica simulata professionale in ottica socio-sanitaria; Mario Raviola, responsabile Osru dell’Asl di Asti che, di concerto con la docente del Castigliano, Emanuela Musso, parlerà dell’esperienza degli Assistenti di Sala, la figura che vede coinvolti alucni studenti dell’Istituto (le classi terminali dell’indirizzo socio-sanitario) assieme al personale del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Asti; il dirigente dell’IIS Ruffini di Genova, Benedetto Montanari che approfondirà il profilo professionale dell’Oss nell’esperienza della Regione Liguria, mentre a Paolo Gallana, docente di Diritto e presidente del consorzio Iris di Biella, e a Maurizio Serpentino, Presidente del Consorzio Socialcoop e Presidente provinciale di Federsolidarietà, toccherà il compito di approfondire il valore dell’alternanza scuola-lavoro, affrontando il delicato problema della qualifica professionale in questo campo di studi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *