Premio Renato Bordone: i vincitori

I vincitori ex-aequo della seconda edizione del Premio Renato Bordone di mille euro sono Federico Cannelloni di Roma (con la tesi su credito e pegno: i Lombardi tra Piemonte e Paesi Bassi) e la torinese Chiara Lanzi (la sua tesi ricostruisce la carriera ed il corpus della scultrice Claudia Formica di origini nicesi).

L’ha comunicato giovedì pomeriggio il presidente Pippo Sacco nella sala conferenze di Palazzo Mazzetti, dove si è svolta la fase finale del premio. Istituito dalla Società di Studi Astesi per ricordare il prof. Renato Bordone, docente dell’ateneo torinese e per diversi anni presidente della Biblioteca Astense, il premio era riservato alle tesi di laurea e di dottorato di ricerca discusse nello scorso anno accademico riguardanti il territorio astigiano in ogni suo aspetto.

Considerando l’elevata qualità delle numerose tesi presentate, la commissione ha anche assegnato un secondo premio ex-aequo di 200 euro ciascuno alle tesi di Francesco Carriero, Simona Codrino e Serena Di Gaetano, che parleranno delle loro ricerche in una riunione che la Società di Studi Astesi ha già fissato per giovedì 11 maggio prossimo, sempre a Palazzo Mazzetti.

Diplomi e menzioni della commissione giudicatrice (Patrizia Gerbi Bordone, Ezio Claudio Pia, Mario Renosio) sono andati a Davide Amerio, Arancia Boffa, Simone Castino, Milena Molinari, Riccardo Tognin, Elisabetta Ugaglia.

Prima della consegna del Premio Bordone si è riunito il consiglio direttivo della Società di Studi Astesi per discutere alcuni argomenti, tra cui il riassetto delle cariche in seguito alla recente scomparsa del presidente Paolo De Benedetti. Pippo Sacco è stato eletto presidente e la sua carica di vicepresidente è ora affidata a Ezio Claudio Pia. Completano il direttivo la segretaria Agnese Argenta, il tesoriere Filippo Chirone ed i consiglieri Marida Faussone, Debora Ferro, Erildo Ferro e Daniela Nebiolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *