Terzo Premio Letterario Lions, riservato alle prefazioni e dedicato a Italo Calvino

Si è conclusa la prima fase del Premio Letterario Lions, dedicata alla segnalazione dei libri della prima sezione dedicata agli autori ed al recepimento dei lavori provenienti dagli studenti degli istituti medi superiori.

Il premio è  giunto alla sua terza edizione ed è  stato dedicato a Italo Calvino, le precedenti edizioni a Beppe Fenoglio e Cesare Pavese.

Il concorso è  stato ideato ed organizzato dal Lions Club Nizza Monferrato-Canell, come si rIcorderà, ha una particolarità  viene infatti riservato alle prefazioni. Una giuria seleziona una quindicina di libri pubblicati nel corso dell’ultimo anno  in base alla  qualità della loro prefazione o postfazione.

Questa sezione ha visto premiati nelle due precedenti edizioni: Carlo Carena per la prefazione  della riedizione di “Modi di dire – Adagiorum Collectanea” di Erasmo da Rotterdam, Tommaso Pincio per la postfazione della riedizione de “Il grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald, Gianni Turchetta per la prefazione di “Consolo -L’opera completa”.

I finalisti della terza edizione sono:

Gianni Riotta  per la prefazione a “Il tramonto del liberalismo occidentale”, Einaudi di Edward Luce

Nicola Gardini che ha curato “Ermafrodito”  di Il Panormita, Einaudi

Ersilia Alessandrone Perona “Nella tua breve esistenza lettere 1918-1926” di Piero e Ada Gobetti, Einaudi

Vito Teti per la prefazione a “Un treno nel Sud” di Corrado Alvarom, Ribattino ed.

Paolo Cognetti per “Il giorno delle Mesules” di Ettore Castiglioni, Hoepli ed.

Andrea Fabiano  per “Scenari per la Comedie-Italienne” Carlo Goldoni, Marsilio ed.

Davide Tartaglia che ha curato “Sulla scia  dei piovaschi” Poeti italiani tra i due millenni, Archinto ed.

Silvio Ramat per la prefazione di “Lettera Bruna” di  Ungaretti, Mondadori ed.

Giorgio Napolitano per la riedizione di “Monito all’Europa” di Thomas Mann.

Alla seconda sezione hanno aderito ben 13 istituti scolastici: Istituto Nostra Signora delle Grazie di Nizza Monferrato, professoressa Emanuela Verri; Liceo Classico Vittorio Alfieri di Asti, professor  Andrea Varaldo e professoressa Claudia Venturini; Liceo Classico Govone di Alba; Liceo Parodi di Acqui Terme, professoressa Patrizia Piana; Istituto Tecnico Pellati di Canelli, professor Paolo Bobbio; Istituto Tecnico Pellati di Nizza Monferrato, professoressa Roberta Lanzano; Liceo classico Cassini di Sanremo, già frequentato da Calvino, da Sandro Pertini e da Eugenio Scalfari; Liceo Montale-Fermi di Bordighera; Istituto Alberghiero Ruffini-Aicarsi di Arma di Taggia, prof. Antonio Panizzi; Liceo scientifico Colombo  di Sanremo; Istituto Agrario Aicardi di Sanremo, professoressa Fulvia Natta; Liceo scientifico Vercelli di Asti, professoresse Daniela Marcato e Giulia Saddemi. Istituto Giobert di Asti.

Dagli istituti  elencati ci sono giunti 83 lavori  realizzati da 102 ragazzi ( erano previsti lavori di gruppo).
Sono stati  gia selezionati  40 lavori che approderanno alla seconda fase. Tra questi verranno ulteriormente  selezionati 15 lavori per la fase finale.
Come da regolamento sono previsti 5 premi ( tra i quali uno riservato al miglior lavoro proveniente da un Istituto tecnico) menzioni speciali ed attestati di partecipazione.
I lavori dei finalisti verranno raccolti e pubblicati.In collaborazione con l’amministrazione comunale di Sanremo, a fine aprile, si terrà una conferenza stampa di presentazione e del premio e dei finalisti, in occasione di iniziative che il Ponente Ligure dedicherà a Calvino.

La cerimonia di premiazione si terrà, sabato 26 maggio, a Canelli, nella prestigiosa cornice delle Cattedrali Sotterranee di Casa Bosca Patrimonio Unesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *