Confagricoltura Piemonte sulla peste suina africana

Il problema della peste suina africana è sempre più grave. C’è il pericolo che l’infezione diventi endemica, mettendo a repentaglio l’intera produzione italiana di insaccati e prodotti a denominazione di origine protetta.

Confagricoltura, dopo il ritrovamento di un cinghiale infetto alla periferia di Roma, torna a chiedere alle istituzioni un impegno urgente per affrontare le emergenze.

“Leggiamo che a giorni dovrebbero essere avviati i lavori per la costruzione delle recinzioni con reti metalliche nella zona infetta tra Piemonte e Liguria, ma le informazioni in nostro possesso sono altre”, dichiara Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte. La società di committenza S.C.R. Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.