Ad Alba riaprono i mercati cittadini

Il mercato di Alba del sabato, già dal 23 maggio, subirà alcuni cambiamenti: i banchi non alimentari tradizionalmente collocati lungo via Maestra, piazza Duomo, via Cavour e via Toppino saranno temporaneamente trasferiti in piazza Sarti, all’ingresso della città arrivando dal ponte sul Tanaro.

Le bancarelle di piazza Garibaldi, piazza Cagnasso, il mercato dei produttori agricoli in piazza Prunotto e il Mercato della Terra in piazza Pertinace mantengono la loro collocazione.

Il sindaco di Alba, Carlo Bo, ha firmato l’ordinanza per la riapertura dei mercati settimanali cittadini non più limitata ai soli banchi alimentari, ma ampliata a tutti i settori merceologici in base a quanto disposto dall’ordinanza regionale numero 58 del 18 maggio 2020.

La disposizione dei banchi su ogni area mercatale è stata rivista per garantire la massima sicurezza degli operatori e dei cittadini.

L’assessore al commercio, Marco Marcarino rivolgendosi a operatori e utenti, chiede: «Chiediamo a tutti la massima collaborazione con l’obiettivo comune di tornare a usufruire di questo importante servizio che da sempre caratterizza la nostra città».

Gli ambulanti dovranno garantire pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita. Per tutti è obbligatorio l’uso delle mascherine, mentre quello dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani. Nelle bancarelle di abbigliamento, invece, dovranno essere messi a disposizione dei clienti guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per poter toccare in autonomia la merce; al contrario, i clienti del settore alimentare dovranno essere serviti dal venditore. Sarà necessario rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *