Nel 75° della Liberazione dal nazifascismo

In occasione del prossimo 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo, l’associazione Memoria Viva aveva progettato, d’intesa con il Comune di Canelli, un ricco calendario d’iniziative che comprendeva, oltre alla tradizionale cerimonia al Monumento dei Caduti e alla passeggiata sui sentieri partigiani, l’inaugurazione di un nuovo piazzale e di due vie, intitolati rispettivamente ai Deportati e Internati canellesi, a Tomaso Scaglione e ad Aldo Aliberti, questi ultimi ufficiali canellesi internati dopo l’8 settembre 1943. Data l’attuale situazione legata al Covid-19, le cerimonie pubbliche dovranno essere, per forza di cose, ridotte al minimo e le inaugurazioni rinviate a una data più favorevole, ragion per cui come associazione organizzeremo solo attività legate ai social media.
In particolare, invitiamo tutti a pubblicare su Facebook, nel corso della giornata del 25 aprile, fotografie, disegni, testi, filmati e letture (non più di due minuti) legate alla ricorrenza del 75° anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo, “taggando” il nostro profilo Facebook, “Mia Canelli” (https://it-it.facebook.com/memoriaviva.canelli).

Il materiale potrà anche essere inviato alla nostro indirizzo email info@memoriaviva-canelli.it .

Nel frattempo, ogni giorno pubblicheremo su Facebook nuove immagini dei Volti della Libertà, forniteci dall’Istituto Storico della Resistenza di Asti, e filmati di storia della Resistenza locale, realizzati con i testi dello storico Vittorio Rapetti.

Un augurio di buona liberazione a tutti!

Foto scattata da Livio Bobbio il 23 aprile 1945 a Canelli, sul terrazzo che si affaccia sul cortile delle ex scuole G.B. Giuliani. (Archivio Giamelli-Bobbio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *