IV^ edizione della rassegna Visionaria a Nizza Monferrato

Foro Boario dove, nel corso della manifestazione "Nizza è Barbera", si svolgono le degustazioniLa Pro Loco e l’Associazione Culturale Spasso Carrabile, in collaborazione con l’Accademia di cultura nicese L’Erca, il Comune di Nizza Monferrato e la Fondazione Davide Lajolo, propongono, all’interno del Foro Boario di Nizza Monferrato, la IV^ edizione della rassegna Visionaria che sarà presentata lunedì 26 gennaio, alle ore 18, all’Auditorium Trinità, in via Pistone (angolo via Cordara). Gli spettacoli vedranno nuovamente sul palcoscenico il suggestivo e innovativo ensamble con concerti di godibilissima musica leggera, indimenticabili canzoni cantautorali e brevi reading teatrali.

Nelle scorse edizioni, tra gli altri, si sono esibiti artisti del calibro di Vittorio De Scalzi, Alberto Fortis, Mauro Ermanno Giovanardi, Max Gazzè, Massimo Bubola, Francesco Baccini, Mimmo Locasciulli, Greg Cohen, Locanda delle Fate e Fabio Concato ed anche in quella 2015 figureranno nomi di primo piano del panorama musicale e artistico nazionale. Inoltre Visionaria sarà accompagnata da Teatro a Scuola: rassegna interamente dedicata agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado i cui spettacoli permetteranno a molti giovani di conoscere l’incanto del teatro.

A garantire l’assoluta qualità del progetto Visionaria provvede una confermata direzione artistica: a sostituire nuovamente Massimo Cotto, che per 2 anni ha magistralmente co-diretto la rassegna e che a causa di sopravvenuti impegni è stato impossibilito a prestare la sua collaborazione nell’edizione 2014 ci sarà nuovamente anche nel 2015 Marco Soria: chitarrista del “contado” astigiano di provata esperienza anche internazionale e eclettico musicista.

La continuità con le precedenti direzioni artistiche è garantita dal co-direttore Alessio Bertoli, attore professionista astigiano, regista, formatore teatrale, popolarissimo in ogni angolo della nostra provincia e non solo. Queste iniziative Musicalteatrali saranno proposte tutte al pubblico a prezzi fortemente calmierati, con iniziative collaterali culturali e d’intrattenimento, e con dopo spettacoli all’insegna del buon vino, di cibi e dolci del territorio, offerti gratuitamente al pubblico presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *