“Tunnel in corso Dante e piazza Alfieri senza platani col nuovo parcheggio?”

Allargamento della Ztl e nuovo parcheggio nel centro cittadino: obiettivi annunciati, ancora di recente, dall’Amministrazione Comunale e su cui il gruppo Pd in Consiglio Comunale preannuncia un’interrogazione.

“Il sindaco Rasero – sostiene la capogruppo Angela Motta – ha più volte dichiarato che prima di allargare l’area chiusa al traffico intende realizzare il nuovo posteggio. L’Asp dispone di due studi aggiornati su piazza Alfieri e piazza De André: su quale dei due si stanno orientando le scelte del Comune e con quali tempi di realizzazione? E anche sulla nuova Ztl quali saranno i percorsi di discussione e approvazione in Consiglio Comunale e di consultazione con la città?”.

“Dallo studio di fattibilità tecnica ed economica sul parcheggio di piazza Alfieri, progettato su un unico piano interrato – segnala Motta – emergono dettagli che fanno fortemente riflettere. Una delle rampe di accesso al posteggio è prevista in piazza Martiri della Liberazione con tunnel sotto corso Dante fino in piazza Alfieri. Lo studio indica inoltre che tutti i platani del salotto cittadino saranno rimossi per essere ricollocati in Campo del Palio, corso alla Vittoria e Parco della Resistenza: a parte rendere più visibile il Palio, non si vedono altri benefici da questa operazione”.

Secondo la capogruppo “va chiarito anzitutto se le idee del tunnel in corso Dante e della scomparsa dei platani in piazza Alfieri sono frutto delle soluzioni tecniche dei progettisti incaricati dall’Asp, e in questo caso chiediamo al Comune di spiegare se è d’accordo, oppure se lo studio professionale incaricato ha previsto questi due interventi su mandato del Comune”. 

La relazione preliminare indica 608 posti auto sotto piazza Alfieri che aumenterebbero a 673 se estesi anche sotto piazza Libertà. La spesa complessiva, in questo caso, sarebbe di poco inferiore ai 13 milioni, di cui poco più di 1 milione per il collegamento ipogeo di corso Dante.

Su piazza De André si prevedono invece due diverse ipotesi: posteggio su uno o più piani (da 400 a 414 posti).

L’interrogazione Pd vuole anche chiarire se il Comune condivide l’indicazione dello studio professionale incaricato dall’Asp di mettere a pagamento la parte di Campo del Palio a ridosso di piazza Alfieri. Si vuole inoltre capire da quali calcoli e valutazioni nasca la stima sull’occupazione giornaliera (60%) del nuovo parcheggio dal momento che non esistono i dati aggiornati derivanti dalla revisione (ancora da fare) del Piano urbano del traffico.

Infine maggiore chiarezza sulla pedonalizzazione: “Nelle carte – spiega Motta – si fa riferimento alla chiusura delle piazze Alfieri, Roma e Medici alle auto. Non è chiara la strategia complessiva che il Comune ha sul sistema di mobilità cittadino, mentre bisognerebbe partire proprio da lì, facendo poi discendere scelte come la localizzazione del nuovo parcheggio e l’estensione della Ztl. Senza dimenticare che l’elemento più importante resta la tutela della salute dei cittadini”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *