“Martin Lutero, 500 anni contro? Un uomo alla ricerca di Cristo”, ad Alessandria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Diocesi di Alessandria propone due giornate di studio aperte alla partecipazione della comunità intitolate “Martin Lutero, 500 anni contro? Un uomo alla ricerca di Cristo”, partendo dalla presenza del Pontefice a Lund nella sua Visita Apostolica del 2016 in Svezia, che si pone come una novità assoluta, essendo la prima volta nella storia in cui avviene la commemorazione congiunta cattolico-luterana della Riforma.

La giornata del 16 settembre, che precede l’evento Città e Cattedrali a porte aperte del 23-24, e quella del 29 ottobre, sono create e curate dall’Associazione SpazioIdea Onlus di Alessandria in collaborazione con la Diocesi.

In questo scenario l’Associazione si dividerà fra due poli culturali della città quali quello diocesano rappresentato dalla chiesa di San Giacomo della Vittoria e la Sinagoga, che sarà il luogo della prosecuzione del dibattito domenica 29 ottobre.

In entrambe avrà luogo il confronto con la comunità, le istituzioni e la cittadinanza,coinvolgendo ambiti diversi, ma all’interno di un progetto comune.

In particolare, per sabato 16 settembre i relatori saranno il prof. don Maurilio Guasco, il prof. Adriano Antonioletti Boratto, il prof. Daniele Di Franco.

L’incontro, oltre a fornire un taglio propedeutico alla conoscenza della figura di Lutero, si propone con la varietà degli interventi di fornire spunti anche di immediata discussione con i relatori stessi; dalla riflessione su quale sia il fulcro di entrambi nasce inoltre l’approfondimento sull’iconologia e sull’iconoclastia del Cristo con particolare riferimento alle opere presenti nella chiesa di San Giacomo.

Contemporaneamente, nella chiesa di San Giacomo della Vittoria sarà allestita una mostra libraria a cura della cooperativa ARCA che presenterà al pubblico libri antichi di proprietà della Biblioteca diocesana, riguardanti l’epoca e il contesto della Riforma, fra cui alcune cinquecentine.

La mostra, attraverso l’esposizione di numerosi esemplari stampati tra la fine del secolo XV e l’inizio del XVI, intende chiarire l’importanza che ebbe l’avvento della stampa per la diffusione e la conoscenza dei testi sacri.

Per concludere, la sera di sabato 23 settembre si svolgerà nella chiesa di San Giacomo della Vittoria un concerto di musica sacra rinascimentale, organizzato con il coro Laeti Cantores di Canelli(AT).

Si tratta di musica sacra corale a cappella protestante e cattolica,con il fine di far conoscere la musica corale liturgica negli anni della Riforma luterana, mettendo in luce gli aspetti di continuità e di rottura con la produzione musicale precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *