La “Notte gialla” di Santo Stefano Belbo

Il paese natale di Cesare Pavese si prepara a vivere la sesta edizione di Moscato d’Asti sotto le stelle, meglio conosciuta come la “Notte gialla”, sabato 26 luglio, in omaggio al colore del Moscato, prodotto principe dell’economia santostefanese. Santo Stefano Belbo accoglierà i suoi visitatori con tutte le attività commerciali aperte, riempiendo le piazze di bancarelle di quei prodotti tipici che hanno reso le Langhe un gioiello di biodiversità. 

L’originale menù itinerante proporrà 25 punti di degustazione e altrettanti produttori vinicoli che, sparsi per tutto il paese, esporranno e proporranno in assaggio i propri vini. Non solo enogastronomia, ma anche spettacoli e animazioni: dal trucco per i bambini alla musica dal vivo, dalle esibizioni di ballo con la scuola “Star dance” di Damiano Ferrero alla decoratrice della Thun, passando per le dirette radio, lo spettacolo dei boscaioli e il banco di beneficenza. La grande novità di quest’anno è rappresentata dal concorso “Miss Blumare 2014”, marchiato Toccasana Negro, l’amaro a base di 37 erbe inventato dal settimino di Cessole, oggi commercializzato dalla “Toso” di Cossano Belbo. Sul palco santostefanese andrà in scena il sesto appuntamento della selezione piemontese.

In quella precedente, tenutasi a Cuneo, avevano partecipato una dozzina di ragazze, con l’attrice e stilista Eleonora Vallone nel ruolo di madrina e presidente di giuria. La classifica ha visto primeggiare Elena Dresi davanti a Veronica Barbieri, Marielis Morra, Tania Giorgis e Giulia Zali.«La “Notte gialla al Moscato d’Asti” è per noi l’appuntamento più importante delle manifestazioni santostefanesi – spiega il sindaco Luigi Icardi – mettere insieme tutte le attività commerciali e produttive del territorio, in una nottata di festeggiamenti, significa fare qualcosa d’importante per la vita della nostra comunità, che riscopre i valori di condivisione tipici delle antiche feste di paese».

Insomma, nel prossimo week–end, Santo Stefano Belbo si calerà in un’atmosfera intrigante e appassionante, per ricordare e avvicinare ognuno a un territorio ricco di grandi tradizioni non solo enogastronomiche. I festeggiamenti, organizzati da Comune e Pro loco, in collaborazione l’associazione dei commercianti e degli artigiani santostefanesi, cominceranno nel tardo pomeriggio e proseguiranno fino a notte inoltrata, con le vie del centro completamente chiuse al traffico. Per informazioni si può telefonare allo 0141–84.18.11 o seguire i profili di facebook e twitter.

 

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *