Corsi di corilicoltura (coltivazione del nocciolo ) a Isola d’Asti e a Carpeneto

L’interesse per la coltivazione del nocciolo in Piemonte è conseguente all’invenzione torinese, nel 1852, della crema “Gianduia”. Da allora il nocciòlo ha dapprima progressivamente interessato i territori delle Langhe e dal 2000 ad oggi gli ambiti collinari e non di 6 delle 8 Province piemontesi.

I motivi di questa espansione sono da ricercarsi nella maggiore richiesta di prodotto di qualità da parte dell’industria agroalimentare e da una relativa stabilità nella remunerazione delle nocciole.

Negli ultimi 3-4 anni la tenuta del prezzo delle ha “accelerato” la messa a dimora di nuovi impianti in sostituzione di altre coltivazioni che al confronto non garantiscono alle aziende adeguate remunerazioni.

Una crescita esponenziale appunto: dai 95 ettari di noccioleti in coltura specializzata del 1929 agli oltre 21.000 ettari dichiarati all’11 novembre scorso nei fascicoli aziendali all’Anagrafe Agricola Unica di Sistema Piemonte.

Una crescita che deve essere seguita e indirizzata tecnicamente e praticamente perché corilicoltori non ci si improvvisa.

Queste le motivazioni dei 2 corsi di studio per neo corilicoltori su “Nuovi impianti di nocciolo e aggiornamento pratiche agronomiche” organizzati da AGRION, la Fondazione per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico dell’agricoltura piemontese in collaborazione con la collaborazione di Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Ascopiemonte, Piemonte Asprocor.

La prima lezione (Impianto del noccioleto – Mauro Forneris) si terrà il 1 febbraio presso:
– il Centro Sperimentale Agrion per la Vitivinicoltura (Località Cannona 518 – CARPENETO – AL) dalle 9:00 alle 12:00; il Consorzio per la Tutela dell’Asti D.O.C.G. (Via Valtiglione, 73 – ISOLA D’ASTI – AT) dalle 14:00 alle 17:00.

La seconda lezione (Difesa fitosanitaria e gestione delle infestanti – Maria Corte) si terrà l’8 febbraio nelle medesime strutture con gli stessi orari.

La terza lezione (dimostrazione pratica di potatura in corileti della zona) si terrà il 7 marzo nelle località e orari che verranno comunicate ai partecipanti ai corsi.

Per le prenotazioni al corso che si tiene a CARPENETO (AL) rivolgersi a:
Elisa Paravidino – e.paravidino@agrion.it – Tel. 0143 – 85121.

Per le prenotazioni al corso che si tiene a ISOLA D’ASTI (AT) rivolgersi a:
Maria Corte – m.corte@agrion.it – Cellulare 335 – 8143030
Claudio Sonnati – c.sonnati@agrion.it – Cellulare 344 – 6986914

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *