A Castiglione Tinella, in Consiglio comunale non c’è più la minoranza

Con la comunicazione delle dimissioni del Consigliere comunale Flavio Menegotti nella seduta di Consiglio di lunedì 30 gennaio, si è conclusa l’avventura amministrativa della lista “Forza Nuova” che si è presentata alle elezioni comunali di Castiglione Tinella nel maggio 2015.

Dopo l’esclusione della candidata a sindaco Marina Allasia, verso la fine dello stesso anno e del consigliere Daniele Ferrero nel maggio 2016, anche il terzo Consigliere che faceva parte dell’amministrazione castiglionese nelle file della minoranza, Flavio Menegotti, lascia il suo impegno politico per “aumentati impegni lavorativi, soprattutto all’estero, che limitano la disponibilità del tempo necessario a ricoprire la carica”. Menegotti l’ha comunicato personalmente al sindaco, formalizzandolo poi attraverso una lettera in cui si dice dispiaciuto di non poter più offrire il suo apporto collaborativo.

Quello del consigliere Menegotti è un atto di serietà e di coerenza – dice il sindaco Bruno Penna – la stessa con cui ha partecipato fin che ha potuto alle sedute del Consiglio, negli ultimi tempi ormai unico rappresentante della lista “Forza Nuova”. Infatti i diversi e lunghi tentativi procedurali di surroga rivolti agli altri 8 candidati inizialmente esclusi dal Consiglio, non hanno avuto riscontri positivi.

Il Consiglio comunale castiglionese è quindi oggi formato soltanto dai 7 rappresentanti della maggioranza oltre al sindaco, rimane il ricordo della partecipazione di questa lista politica – unico esempio per il paese – che comunque non ha mai ostacolato il lavoro amministrativo, condividendo sempre gli atti di delibera del Consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *