All’anteprima del film “The Broken Key” gli studenti del Pellati

Il 16 novembre 2017 si terrà l’anteprima mondiale del film “The Broken Key”, in uscita in 60 Paesi del mondo, prodotto e realizzato da autori torinesi.

Per gentile concessione della distribuzione de “L’Altrofilm”  le classi del triennio dell’Istituto “Pellati” di Canelli  e di Nizza Monferrato potranno partecipare alla proiezione in prima visione  a BROKEN KEY al cinema “Sociale” di Nizza Monferrato, in lingua inglese con sottotitoli, alla presenza di alcuni elementi italiani del cast.

Il film “The broken key” del regista Louis Nero, con la sceneggiatura di Louis Nero, in collaborazione con Giancarlo Guerrieri e A. S. Chianese, è di genere thriller di fantascienza e storico, ed è stato girato in Egitto, Inghilterra e Italia (in buona parte nelle piazze storiche di Torino, al Museo Egizio, al Museo del Cinema e alla Mole Antonelliana, in Valle Susa nella Sacra di S. Michele, nella Reggia di Venaria, a Rosazza di Biella, a Saliceto e nelle grotte di Bossea e Caudano nel cuneese). Gli attori del film sono Christopher Lambert (il protagonista di Highlander), Rutger Hauer ( l’antagonista di Blade Runner), Kabir Bedi (da molti conosciuto come Sandokan), Geraldine Chaplin (figlia d’arte di Charlie Chaplin) e molti atri fra cui Franco Nero, William Baldwin, Michael Madsen, Maria De Medeira, Andrea Cocco (che impersona l’investigatore protagonista), Diana Dell’Erba, Marco Deambrogio, Walter Lippa.
La trama, pur essendo un segreto da non rivelare nei particolari in quanto il film non  è mai stato ancora proiettato, tratta di una realtà futurista e distopica in cui leggere un libro e` un lusso per pochi: le biblioteche sono blindate e la conoscenza è  sotto il controllo di un gruppo di potere che seleziona le informazioni da trasmettere ai supporti mediatici del pianeta.

In questo mondo si inserisce una vicenda thriller, una serie di omicidi rituali, che condurranno il protagonista a spostarsi nello spazio e nel tempo per confrontarsi con una realtà misteriosa costellata di simbologie da decodificare che da Dante Alighieri vanno al pittore olandese Hieronymus Bosch, per  capire quali strade percorrere per rinsaldare quella “chiave spezzata” che potrebbe far accedere ad una sapienza perduta che passa anche dalla conoscenza di se stessi: forse un messaggio per tutti coloro che riconoscono e vivono la crisi dei valori del mondo moderno e vogliono superare la superficialità di una cultura che talvolta dimentica le direzioni del procedere: un messaggio antico, ma, se lo vogliamo, sempre attuale.

Alcuni attori del cast presenteranno il film e risponderanno alle domande dei ragazzi relativamente ai contenuti, alle tecniche del cinema e altro.
In seguito gruppi di allievi più coinvolti lavoreranno sulle tematiche e sui consigli ricevuti dagli esperti nella produzione di propri lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *