Al Teatro Alfieri, musica e poesia con “Io nel pensier mi fingo”

Venerdì 3 marzo, alle 21, al Teatro Alfieri di Asti, serata di musica e poesia con “Io nel pensier mi fingo”, perfomance organizzata dall’Associazione Culturale Mousikè in collaborazione con FAB S.M.S., inserita nella stagione teatrale in abbonamento.

Uno spettacolo che, con la regia di Tommaso Rotella, ripercorre alcune poesie dei più noti autori dell’800, in parte recitate dalle voci narranti degli attori Chiara Buratti e Francesco Visconti, in parte musicate da Beppe Giampà e arrangiate da Alberto Mandarini, cantate dallo stesso Giampà, accompagnato dall’Accademia Verdi Ensemble: Salvatore Fabrizio Spinoso alle tastiere, Stefano Profeta al contrabbasso, Davide Merlino alle percussioni, Fulvio Schiavonetti al clarinetto, Massimiliano Ferri alla chitarra elettrica e Alberto Mandarini alla tromba e al flicorno.

Un viaggio tra parole e musica, da Ugo Foscolo a Giacomo Leopardi, da Giosuè Carducci a Giovanni Pascoli e Alessandro Manzoni, passando per Carlo Porta, Giuseppe Gioacchino Belli, Salvatore Di Giacomo, Cesare Pascarella e Costantino Nigra, fino ad arrivare alle poetesse Vittoria Aganoor, Contessa Lara e Mariannina Coffa.

Siamo lieti, come FAB S.M.S., di essere parte attiva di questa iniziativa in quanto la promozione di una cultura del benessere, inteso come benessere complessivo della persona, è uno dei principi cardine della nostra attività – racconta il Presidente di FAB S.M.S. Adriano Coppa -. In linea con lo spirito che ha portato alla nascita, nell’Ottocento, delle Società di Mutuo Soccorso, operiamo senza scopo di lucro ispirandoci a principi di solidarietà, sussidiarietà e mutualità sociale, garantendo prestazioni e servizi nell’ambito sanitario e assistenziale ed offrendo ai nostri Soci percorsi mirati alla promozione di stili di vita sani.

Ringraziamo, dunque, il Direttivo dell’Associazione Mousiké per averci offerto l’opportunità di essere parte di questa iniziativa nei confronti dei giovani che rappresentano il nostro presente e il nostro futuro e della cui sensibilità ci sarà sempre più bisogno per garantire la sostenibilità di un welfare adeguato alle esigenze della società attuale e futura”.

Sempre il 3 marzo è stata riservata una matinée per le scuole astigiane che ha raccolto un’ottima adesione. Legato a questa rappresentazione, è stato bandito un concorso riservato agli studenti consistente nella lettura multimediale di una poesia a loro scelta. I vincitori saranno premiati prima dell’inizio dello spettacolo serale.

Sono pervenuti trenta video con una durata media di 3 minuti ciascuno. Per dare più visibilità all’impegno degli studenti e rendere i loro lavori fruibili a un pubblico più vasto, grazie alla collaborazione del Cinecircolo Vertigo, i video saranno proiettati in Sala Pastrone fino al 3 Marzo prima dell’inizio del film in programmazione.

I biglietti per lo spettacolo (18 euro platea, barcacce e palchi, 13 euro loggione) sono disponibili presso la cassa del Teatro Alfieri. Per informazioni e prenotazioni: 0141.399057 – 399040 dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *