Coppia muore in un incendio nel suo alloggio di edilizia popolare

Una coppia, Pietro (conosciuto come ‘Piero’) Baglì 57 e Iolanda Serratore 56 anni, entrambi divorziati e disoccupati, sono morti in un incendio divampato nel centro di Canelli, nell’Astigiano, nella notte tra venerdì e sabato.

I due, che vivevano in un appartamento di una palazzina d’edilizia popolare in via Montale, sono rimasti intossicati e ustionati. Le fiamme li avrebbero raggiunti lei in camera da letto, lui in soggiorno dove è stato trovato sul divano, con in tasca ancora il cellulare.

La coppia era seguita dai servizi sociali del Comune per il loro stato di indigenza (lei riceveva però mensilmente gli alimenti dall’ex marito) e per il problema dell’alcolismo che li accomunava.

Pietro aveva lavorato per anni come inserviente nell’ospedale di Canelli poi alla Casa della Salute, ma a causa dell’alcolismo aveva perso il lavoro. Iolanda, che ufficialmente risiedeva a Cassinasco, aveva avuto due figli da una precedente relazione.

Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Canelli, comandati dal nuovo capitano Alessandro Caprio, e i vigili del fuoco (i volontari di Canelli e quelli di Asti) che hanno lavorato fino alle 3 di notte per spegnere le fiamme che hanno distrutto l’alloggio.

I vicini hanno riferito di continui litigi tra i due, che duravano da anni e si protraevano per ore, di giorno e di notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *