Tuttisualmaltese Festival, evento di musica, arte e street food, a Cassinasco

Venerdì 30 giugno, i concerti del Maltese di Cassinasco cambiano location: dalla collaborazione con il circolo Bruno Gibelli di Cassinasco nasce Tuttisualmaltese Festival, evento di musica, arte e street food nell’area verde di Cassinasco, un belvedere coperto nel cuore del borgo storico, a due passi dalla torre medioevale che domina il paese.

In questa suggestiva cornice si aprono le porte dell’evento alle ore 19,30, con ingresso rigorosamente gratuito; a partire dalle 20,30 una fitta scaletta vede alternarsi ben 4 band sul palco: i Danubio, gli Xylema, gli TSAO! e i Voina.

I Danubio sono una band di alternative rock di Savigliano, che presenterà il primo full lenght omonimo, uscito a fine dicembre, dopo una serie di live che li hanno visti condividere il palco con il Teatro degli Orrori, Punkreas e Sick Tamburo.
Il trio punk-rock santostefanese degli Xylema è entrato di diritto nella line up del festival targato Maltese, in quanto vincitori del 2° Contest di Musica d’Autore organizzato dallo stesso locale in collaborazione con Agostino Poggio; dopo la vittoria del contest, il calendario estivo degli Xylema vanta appuntamenti importanti, come quello del 28 luglio al Festival canellese “Rumori dal Cortile” e quello a fine agosto al “Festival Contro” di Castagnole delle Lanze.

Gli Tsao! sono un recente progetto di kraut rock e psichedelia con testi in italiano, in cui le canzoni nascono con una chitarra acustica e diventano tutt’altro.

Con gli Tsao! tornano al live dopo un periodo di inattività Marco Gervino, Simone Barisione e Manuel Concilio, già membri della fortunata band acquese dei Nonostanteclizia.

Headliner della serata la band abruzzese dei Voina, che dopo aver pubblicato il primo EP interamente autoprodotto e diretto artisticamente da Manuele Fusaroli e Marco di Nardo (Management del Dolore Post-Operatorio) e dopo l’album di esordio “Noi non siamo infinito” pubblicato per Maciste Dischi, presentano il loro ultimo lavoro “Alcol, Schifo e Nostalgia”, uscito a marzo del 2017 per l’etichetta torinese INRI.

Il tour dei Voina li ha visti fino ad ora condividere il palco con artisti del calibro di Fast Animals and Slow Kids e Afterhours.
A seguire, a fine concerti, il djset a cura di SezioneAurea.

All’area verde non solo musica: saranno presenti lo street food e l’area drink, a cura del Circolo Gibelli e del Maltese. In esposizione, per tutta la durata dell’evento i lavori della tatuatrice canellese Valeria Urnello (The Naughty Sailor Tattoo Studio).

L’evento si svolge in area coperta è avverrà regolarmente in caso di maltempo; per tutta la sera il Maltese di piazza Caracco 8 sarà aperto, quindi l’appuntamento è doppio!

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *