Con Vincenzo Salemme si è conclusa alla grande la stagione teatrale di Nizza

TEATRO NIZZAE’ stato un grande successo di critica e numeri la stagione teatrale di Nizza Monferrato organizzata da “Arte e Tecnica” che si è conclusa la scorsa settimana con la piecé “L’amico del cuore” di Vincenzo Salemme, una scommessa importante per una commedia che ha calcato ancora relativamente poco i palcoscenici del nord Italia.

“I dati mostrano un trend positivo di crescita come già evidenziato dai risultati raggiunti negli anni scorsi -.afferma Mario Nosengo, direttore artistico della rassegna – la cosa più importante è che il pubblico degli abbonati (ma non solo) risulta ogni anno sempre più interessato ai contenuti della stagione”.
Gli abbonati della stagione sono stati 274, ma gli spettatori presenti alle serate sono stati molti di più, facendo registrare spesso il tutto esaurito al Teatro Sociale di Nizza.

Lo spettacolo “Un’ora di tranquillità”, per esempio, che ha visto protagonista Massimo Ghini, ha fatto registrare 353 spettatori, mentre “L’amico del cuore” praticamente pareggia con 344 presenze.
“E’ stato molto cordiale l’atteggiamento degli attori – continua Nosengo – sempre pronti a concedersi per foto ed autografi al pubblico così numeroso durante gli spettacoli”.

“Il merito è anche dell’Amministrazione Comunale, in primis dell’Assessore Massimiliano Spedalieri e del sindaco Flavio Pesce, che hanno creduto nella stagione teatrale, con appuntamenti incentrati sulla commedia leggera ma di qualità, e che ci hanno aiutato a far crescere la rassegna anno dopo anno”.
Un successo di critica, oltre che di pubblico, anche lo spettacolo “Forbici e Follia” che ad un cast spettacolare ha aggiunto la bellezza di una sceneggiatura che ha saputo mescolare sapientemente il giallo con la commedia.
Bene anche gli spettacoli fuori abbonamento, che hanno visto una media di 150 persone a serata.

“Il ringraziamento più grosso – conclude Nosengo – va però al nostro pubblico, che ci ha seguito con interesse, dimostrandosi sempre più intelligente ed istruito nella drammaturgia teatrale, e ai nostri partner che ci sostengono: la Regione Piemonte, la Cassa di Risparmio di Asti, le Fondazioni CRT, Cassa di Risparmio di Asti, Piemonte live”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *