Si è conclusa con successo la stagione teatrale di Nizza Monferrato

La stagione teatrale di Nizza Monferrato, organizzata da Arte & Tecnica, si è conclusa con grande successo, anche di numeri, con lo spettacolo “Serata Stravinsky”.

“Come di consueto – commenta il direttore artistico della rassegna Mario Nosengo – il teatro a Nizza non tradisce le aspettative. Quella di Nizza è una stagione che è cresciuta sull’onda dell’esperienza degli anni passati, trovando nella commedia leggera la chiave del successo che ha fatto sì di come il Teatro Sociale sia quasi sempre andato esaurito”.

Gli abbonati della stagione sono stati 279, cinque in più rispetto allo scorso anno, ma è cresciuto in maniera complessiva il numero delle persone che hanno assistito almeno ad uno spettacolo della stagione.

In tutto ci si posiziona su quasi 2000 biglietti staccati per i sei spettacoli in abbonamento, con una media di 330 ingressi medi per spettacolo.

Battuto anche il record di presenze in sala, che è andato allo spettacolo “Il più brutto week end della mia vita” in scena il 23 novembre, con 363 presenze, dieci in più rispetto a quelle di maggior presenza della stagione 2015/2016 ( “Un’ora di tranquillità”, che vide protagonista Massimo Ghini, fece registrare 353 spettatori).

“I suoceri albanesi” commedia graffiante sui pregiudizi che ancora latitano nella società odierna è risultato lo spettacolo più gradito dal pubblico, così come l’altra piéce di satira sociale “Le Prenom”.

“Un merito deve essere riconosciuto alla nuova amministrazione comunale – conclude Nosengo – che ha capito come una tradizione affermata come quella della stagione teatrale nicese dovesse essere confermata e proseguita nell’alveo della propria identità senza scossoni che potessero snaturarla”.

Tante piacevoli sorprese anche da quelli spettacoli che a prima vista potevano risultare meno appetibili per il pubblico: in primis la “Serata Stravinsky” o “C’era una volta il Cinema”, che hanno fatto registrare numeri al di sopra delle aspettative.

Un grande ringraziamento va anche al pubblico, che si è dimostrato preparato ed interessato in tutti gli spettacoli proposti.

Un ringraziamento, infine, ai nostri partner che ci sostengono e collaborano con noi, a partire dall’agenzia “La Via Maestra” di Nizza, alla Regione Piemonte, al circuito Piemonte dal Vivo, le Fondazioni Cassa di Risparmio di Asti e CRT e il prezioso contributo della Cassa di Risparmio di Asti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *