Continua al Teatro Balbo la rassegna “Teatro a colori”

Dopo due anni di messinscena a intermittenza causate dalle restrizioni agli spettacoli dal vivo, il Teatro Balbo di Canelli ospita la rassegna Teatro a Colori organizzata dalla compagnia teatrale Spasso Carrabile (Fabio Siri presidente) di Nizza Monferrato.
Un progetto nato dalla collaborazione con Spasso Carrabile a Gennaio 2020 – spiega Massimo Barbero del Teatro degli Acerbi che dal 2019 ha riaperto ed ha in gestione il Balbo di Canelli, la seconda sala più grande della provincia dopo il teatro Alfieri di Asti – ma che a causa della pandemia è stato tenuto nel cassetto fino all’estate 2021. Avremmo voluto iniziare la rassegna già dicembre, ma la quarta ondata ci ha fatto slittare sino a febbraio 2022.
“Realizziamo questo programma tra le attività e rassegne al Balbo, nello specifico con l’intento di contribuire a far ripartire anche il teatro amatoriale sul territorio, con la collaborazione del Comune di Canelli ed il sostegno della della Fondazione CRAsti e dei main sponsor Bosca e Arol SpA, oltre che di una serie di sponsor canellesi.”
Al primo spettacolo di sabato 26 febbraio, “Rumors”, una delle più conosciute commedie brillanti di Neil Simon, rappresentato dal “Laboratorio teatrale terzo millennio”, segue il secondo appuntamento sabato 26 marzo con “Il dio del massacro” di Yasmina Reza, riadattato da Federica Prete e Silvia Scanzi con cui debutta la “Compagnia teatrale gli ammutinati”.
La commedia narra dell’incontro di due coppie di genitori, riunitesi per discutere del fatto che Francesco, il figlio di una delle due, abbia picchiato con un bastone Leonardo figlio dell’altra coppia. Ma la discussione provoca una reazione a catena in cui tutti i personaggi fanno cadere a poco a poco le loro maschere e si rivelano per ciò che sono in realtà. In un crescendo di scene sempre più isteriche le due coppie di genitori mettono in atto delle vere e proprie ripicche infantili.
Sabato 30 aprile la “Compagnia dei viaggi..attori” porta in scena per la volta la commedia in dialetto piemontese “Le disavventure del dottor Bertotto” di Alberto Rossini, che tratta delle vicende che si sviluppano in un piccolo studio medico di un paesino del Monferrato e vedono come protagonista il medico condotto. Colpi di scena e situazioni divertenti accompagnano i vari personaggi e portano ad un finale imprevisto ed esilarante.
Ultimo appuntamento sabato 14 maggio ancora con una prima teatrale. A chiudere la kermesse sarà, infatti, la Compagnia Spasso Carrabile con “Black Comedy” di Peter Shaffer, una farsa rocambolesca ambientata nell’appartamento londinese di Brindsley Miller, un giovane scultore squattrinato, rimasto interamente al buio a causa di un black out proprio nella serata più importante della sua carriera. In un susseguirsi di equivoci e incidenti solo il ritorno della corrente elettrica potrà risolvere la serata… forse!
Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21; le compagnie sono affiliate alla FITA Piemonte.
Biglietto singolo € 10.
Info: Fb sul sito Appuntamento Web:
Prenotazioni (facoltative) sul sito Appuntamento Web:
oppure cell. 349 109 6340 email spassocarrabile@libero.it.
Info Fb teatrobalbocanelli
Info Fb spasso carrabile
A seguito del D.L.221/2021 l’accesso a Teatro sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass Rafforzato e di mascherina FFP2.ontinua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.