Esercitazione raccolta differenziata rifiuti con Insieme per Canelli

In occasione della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti (dal 16 al 24 novembre), Insieme per Canelli organizza la prima Esercitazione sulla pubblica Piazza di raccolta differenziata dei rifiuti.
L’iniziativa, che punta a inserire Canelli in un percorso virtuoso: non solo una città informata e consapevole, ma esercitata nella pratica. Come succede per Protezione civile, Croce Rossa… tutti sappiamo che non basta dire le cose. Bisogna sperimentarle con esercitazioni che ti permettono di correggere gli errori.

A seguito dell’interpellanza sui servizi ambientali, discussa da Mauro Stroppiana in occasione del consiglio comunale del 30 luglio scorso, l’amministrazione appena insediata aveva manifestato l’intenzione di introdurre misure repressive per i cittadini inottemperanti con le norme di differenziazione dei rifiuti. Il gruppo Insieme per Canelli ha pertanto ravvisato la necessità di una complementare azione preventiva a favore di tutta la cittadinanza. Se si differenzia bene non si rischiano le multe.

Dopo aver approfondito il tema a inizio ottobre, con una visita agli impianti di smaltimento di Gaia ad Asti, è stata organizzata quella che nelle intenzioni del gruppo vuol essere un’esercitazione diretta e, soprattutto, pratica per tutta la popolazione, con la collaborazione e la consulenza degli esperti di GAIA. La manifestazione, pubblicizzata in questi giorni da un filmato realizzato dagli ideatori stessi, si terrà in Piazza Cavour la mattina del 23 novembre dalle 10 alle 12.30 con il patrocinio del Comune del Comune di Canelli.

Tutta la popolazione è invitata a fare “ un salto in piazza” sabato 23. Potranno trovare la Consulenza di Esperti del settore e provare con mano esperienze per tutte le età: giochi e letture per i bimbi, gaming in rete per i giovani ed esperimenti di differenziazione per i più grandi, anche con oggetti portati da casa (se ingombranti, basterà una foto). Il tutto incentrato sulla riduzione dei rifiuti, soprattutto degli oggetti monouso, e sulla differenziazione, sul riuso e sul riciclo della maggior quota possibile di quel che rimane, nell’interesse dell’ambiente, della qualità della vita, della salute e, perché no, delle nostre tasche.
In caso di maltempo, la manifestazione verrà riprogrammata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *