Nuovo questore di Asti dott. Sebastiano Salvo

Il Presidente della Provincia di Asti  Paolo Lanfranco ha incontrato, mercoledì 5 agosto, nella sede istituzionale del Palazzo Provinciale, alla presenza del Consiglio Provinciale e del Segretario Generale Giuseppe Formichella, il nuovo questore di Asti dott. Sebastiano Salvo, che arriva da Genova e succede alla dott.ssa Alessandra Faranda Cordella trasferita a Lucca.

Lanfranco, entrando subito nel vivo delle argomentazioni, ha illustrato al neo questore la difficile situazione dell’ente di Piazza Alfieri, impoverita dalla Legge Delrio sia politicamente che economicamente, ma che nonostante le note difficoltà che accomunano tutte le Province italiane, continua a garantire i servizi essenziali quali strade e scuole, materie di assoluta priorità.

Lanfranco ha presentato al nuovo Capo della Polizia le peculiarità del territorio astigiano  ed  illustrato  le difficoltà, in termini di sicurezza, in cui si trovano ad operare i 118 sindaci della provincia di Asti. Numerose e complesse le  istanze provenienti dai sindaci del territorio, ben conosciute dal presidente Lanfranco, sindaco di Valfenera; richieste accomunate dalla necessità di affrontare e risolvere con efficienza ed efficacia le criticità pur con minime disponibilità.
Il nuovo Questore, precisando che il controllo di tutto il territorio, e non solo della città capoluogo, è il suo obiettivo primario, ha assicurato la sua collaborazione a  supportare gli enti per la sicurezza, la prevenzione e il contrasto della criminalità, anche tramite la preziosa collaborazione tra cittadini, forze dell’ordine e sindaci, ai quali è demandata per primi la competenza territoriale.

Salvo ha assicurato l’impegno di visitare anche i Comuni più piccoli del territorio astigiano, dichiarando di essere stato da subito ben impressionato dalla sua bellezza. Ha garantito il suo massimo impegno e affiancamento con tutte le forze dell’ordine e le istituzioni per analizzare e approfondire particolari eventuali situazioni critiche. Nella continuità del suo predecessore Faranda, il questore Salvo ha dichiarato la piena percezione che l’Amministrazione da lui rappresentata è apprezzata e vicina alla gente e alle istituzioni approfondendo la piena collaborazione con le altre forze dell’ordine, a partire dai Carabinieri che, come i sindaci, operano su tutto il territorio e ne sono grandi conoscitori. Sarà potenziata l’attività di analisi e valutazione su ogni problematica per la sicurezza dei cittadini. Il nuovo Questore sa di giungere tra gente di antica civiltà e tradizioni, dotata di virtù morali, avvezza a vincere le sfide e le difficoltà con le risorse della volontà e della tenacia. Ai Consiglieri provinciali, espressione dei Comuni, ha chiesto di portare il suo messaggio ai Sindaci manifestando la sua piena disponibilità a richieste di contatto.
Il neo questore ha affermato, sulla base delle sue molteplici esperienze consolidate a gestire criticità, di credere nell’istituzione Provincia, indiscutibile anello con i piccoli territori per garantire e salvaguardare i servizi, e nell’emergenza, come successo, ente capace di gestire in sinergia problematiche diverse.

Il presidente Lanfranco ha omaggiato il neo Questore di alcune pubblicazioni della Provincia di Asti che illustrano le peculiarità e le eccellenze enogastronomiche, culturali e turistiche del territorio astigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *