Festival Astimusica con Al Bano, Renzo Arbore, Rocco Hunt e Vinicio Capossela

Astimusica

La 21^ edizione del festival Astimusica debutterà lunedì 4 luglio nel chiostro del Museo Paleontologico con il trio Accordi Disaccordi. Poi un lunga traversata musicale in piazza Cattedrale. Il primo a salire sul palcoscenico sarà Ezio Bosso (8 luglio), uno dei cinque big anime della rassegna. Oltre a lui ci saranno Rocco Hunt (9 luglio), Al Bano (13), Vinicio Capossela (16 luglio), Renzo Arbore e l’Orchestra italiana (19 luglio). La prevendita dei biglietti è in corso (info: www.astimusica.info).

Il 20 luglio la chiusura della ventunesima edizione del festival, in piazza Cattedrale, coincide con la premiazione del concorso Asti Live Band Music Contest.

Sono 32 i gruppi iscritti al concorso: quattro di loro non potranno, però, partecipare: perché la gara è riservata alle band emergenti dell’Astigiano come previsto dai piani di Confartigianato e Associazione M.E.T.A., che rispettivamente promuovono e organizzano l’evento. Non saranno quindi ammessi i gruppi provenienti da Varese, Torino, Alessandria e Alba.

Quelli effettivamente partecipanti scendono a 28, ma il dato non è definitivo. La scadenza per le iscrizioni è stata prorogata a sabato 25 giugno (info: :348.5958500 – contest.confartigianato@gmail.com).

Porte ancora aperte, quindi, per le tre categorie previste: junior (fino a 25 anni), senior (da 25 anni in su), inediti.

Il 29 giugno si riunirà la giuria per decretare i 9 finalisti (tre per ogni sezione), protagonisti assoluti della serata in piazza Cattedrale condotta dal comico di Zelig Gianpiero Perone. Per i vincitori delle prime due categorie è previsto un premio in denaro, per il brano inedito produzione e distribuzione discografica SB Records più videoclip professionale.

Le band finora ammesse al concorso sono 16 di Asti città e 12 della provincia (Baldichieri, Calliano, Canelli, Castagnole Monferrato, Castell’Alfero, Castello di Annone, Costigliole, Moncalvo, Nizza Monferrato, San Damiano, Valfenera, Villanova).

Il festival, promosso da Asp e Comune, sotto la direzione artistica di Massimo Cotto, si comporrà complessivamente di 14 appuntamenti proposti con il supporto di Banca C.R. Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Iren, AEC, Energrid; media partner La Stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *