La “Dolce Valle” tra Asti e Alba, dal 23 al 25 marzo

Finalmente un po’ di dolcezza tra due città divise da una rivalità a dir poco storica, ma unite da un cordone ombelicale che più di una volta ha rischiato di strozzarle: un serpente bigio e stizzoso, il fiume Tanaro…

Durante il primo fine settimana della primavera 2018, dal 23 al 25 marzo, decollerà il progetto “Dolce Valle”, nato da una geniale idea di Giorgio Bosticco, direttore del Consorzio dell’Asti. Lungo l’intera, ‘nuova scoperta’, della “Dolce valle” delle rive del Tanaro, nelle piazze, nei luoghi storici delle due città, Asti ed Alba, si potranno vedere e gustare contemporaneamente le eccellenze della dolcezza di entrambi i territori.</span></span></p>
Ad Asti e di Alba si troveranno le primizie delle nocciole, del cioccolato, del miele, dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg.

Si tratta di concretizzare un’idea lungimirante, un sogno che potrebbe anche concretizzarsi presto, sulle rive del Tenaro di Alessandria.

Oggi, i Centri storici di Asti e Alba saranno collegati da un servizio di navetta, gratuito.

Ad Asti

Da venerdì 23 a domenica 25 marzo, ad Asti, a Palazzo Michelerio, in piazza Roma, a Palazzo Ottolenghi, a Palazzo Alfieri si svolgeranno i seguenti eventi:

Venerdì, alle ore 17,30 a palazzo Alfieri, vernissage con “Cioccolata con il Conte” (la cioccolata, raccontata, servita e degustata come nei salotti del Settecento).

Per tutto il weekend si potrà salire sulla torre Troyana, ricevendo in premio del torrone.

Sabato, alle ore 11, in piazza Roma, al Consorzio dell’Asti, “E’ La Stampa Dolcezza”, notizie del giorno, commentate da Alberto Mattioli e Fulvio Lavina. Alle ore 16, a Palazzo Mazzetti, incontro “Fare la figura del cioccolataio”, (racconto in parole e immagini).

Domenica, alle ore 17, a Palazzo Ottolenghi: “Viviamo tempi amari, c’è bisogno di dolcezza”, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Antonella Parisi, la ristoratrice Mariuccia Ferrero, Davide Sordella, Giuseppe Pero, l’attore Andrea Bosca, Giorgio Calabrese, Adriano Moraglio, Guido Castagna. Conduce Sergio Miravalle.

Ad Alba

Venerdì, in anteprima ad Alba, alle ore 18, al teatro Sociale, brindisi con Sergio Chiamparino (presidente Regione), Maurizio Molinari (direttore La Stampa), i sindaci di Alba e Asti, Maurizio Marello e Maurizio Rasero.

Sabato, come anche alla domenica, in centro storico, la Ferrero racconta la storia attraverso l’Arte, Pinin Pero esporrà opere le opere realizzate sulle bustine di zucchero, mostre e convegni. Alle ore 17, nella sala Fenoglio “L’ingrediente della felicità”, presentato da Clara e Gigi Padovani e il ciocolattiere Alessandro Fioraso su “Come e perché il cioccolato può cambiarci la vita”.

Domenica, alle ore 11, nella sala Fenoglio “E’ La Stampa Dolcezza” con i giornalisti Gigi Garanzini e Roberto Fiori, oltre che il pasticcere Beppe Scavino su “Io, tu e i dolci”.

«Si tratta di un progetto ambizioso che – dice Giorgio Bosticco, direttore del Consorzio dell’Asti – ha l’obiettivo di valorizzare un territorio, l’area del sud Piemonte, riconducibile alla Valle del Tanaro e promuovere un saper fare al contempo tradizionale ed innovativo rappresentato dagli imprenditori e artigiani del settore dolciario presenti ad Asti e ad Alba con le loro eccellenze: materie prime e prodotti di una filiera simbolo e qualità assoluta e riconosciuta come tale a livello internazionale»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *