“Torino che legge” anche ad Asti e Acqui

La Regione Piemonte aderisce nel 2019 alla manifestazione “Torino che legge”, contribuendo quindi all’allargamento dell’iniziativa all’area metropolitana e a tutto il territorio regionale, e coinvolgendo quindi l’intero sistema del libro e della lettura in un’iniziativa un respiro regionale, “Piemonte che legge”.

L’invito lanciato quest’anno dalla Regione agli attori del sistema de libro e della lettura piemontese ha avuto da subito una convinta adesione da parte degli operatori: sono infatti più di 70 gli incontri che avranno luogo nella settimana della lettura in tutte le province del Piemonte, nessuna esclusa, coinvolgendo tutti coloro che da anni operano con passione e dedizione nella promozione della lettura, dalle biblioteche civiche, alle librerie, agli editori, alle associazioni culturali, alle scuole.

Tra i numerosi appuntamenti un nuovo importante appuntamento di BiblioTour Piemonte, a Ceva il 13 aprile, con un incontro con lo scrittore Gianni Farinetti, oltre agli appuntamenti a cura delle biblioteche civiche piemontesi e dedicati al più piccoli nell’ambito del progetto regionale “Nati per leggere Piemonte”, che promuove il piacere della lettura sin dall’infanzia.

Sul territorio si segnalano inoltre:

  • lunedì 15 aprile alle ore 21, alla Biblioteca civica Antonio Arduino di Moncalieri (TO), l’evento Fausto Coppi. Il primo dei più grandi, una serata condotta dal giornalista sportivo Beppe Conti e con la partecipazione di Faustino Coppi, figlio del campione, e dell’ex ciclista Franco Balmamion;
  • laboratori e presentazioni ospitati dalla libreria Cibrario di Acqui Terme (AL) nel corso di tutta la settimana dell’evento;
  • mercoledì 10 aprile alle ore 18, il debutto del gruppo di lettura della libreria Alberi d’Acqua di Asti (AT);
  • venerdì 12 aprile alle ore 18, alla Biblioteca civica di Biella (BI), presentazione del romanzo di Emilio Jona Il fregio della vita;
  • giovedì 11 aprile alle ore 18, alla Biblioteca civica di Mondovì (CN), appuntamento con una delle tappe del concorso letterario per aspiranti scrittori “Incipit Offresi”;
  • domenica 14 aprile alle ore 16, a Villa Cicogna di Trecate (NO), incontro con l’autrice Gabriella Colletti, che presenterà il suo romanzo La voce dell’istinto;
  • giovedì 11 aprile alle ore 16.30, presso il padiglione Petalo di Villa Taranto a Verbania Pallanza (VB), l’anteprima del XIII Festival LetterAltura con una lettura collettiva del libro Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry.

La settimana di incontri sarà preceduta, il 6 e 7 aprile, dalla “Grande festa delle librerie indipendenti, con un ricco calendario di appuntamenti e presentazioni con importanti ospiti.

La Regione, come ha ricordato l’Assessora regionale alla Cultura, riconosce il libro e la lettura quali strumenti fondamentali per la crescita sociale e culturale della cittadinanza: “Piemonte che legge” è proprio questo a testimonianza dell’impegno quotidiano delle istituzioni nel fare, promuovere e diffondere cultura. Il coinvolgimento della Regione, ha sottolineato ancora l’Assessora regionale, si inserisce inoltre nella campagna avviata nei mesi scorsi a promozione delle librerie indipendenti del Piemonte e nel bonus assegnato nel 2018 alle librerie piemontesi al fine di promuovere l’editoria locale.

Un impegno che si affianca ai numerosi interventi che l’ente regionale realizza a sostegno della lettura e della filiera del libro: dal progetto Hangar Book, dedicato agli editori locali, all’impegno a fianco di progetti strategici come Incipit Offresi, Lingua Madre, nonché all’interno del Salone Internazionale del libro anche attraverso l’iniziativa “Buono da leggere” dedicato agli studenti medi piemontesi.

L’estensione al Piemonte di “Torino che legge” si configura pertanto quale elemento di continuità con la volontà regionale di coinvolgere sempre più biblioteche e librerie del territorio nella definizione di interventi efficaci e continuativi, nell’ambito del forte impegno regionale sui temi della promozione del libro e della lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *