Al campo di Mauthausen con l’Israt

Fino al 15 marzo sono aperte le prenotazioni per il viaggio organizzato dall’Israt al campo di Mauthausen, in Austria, per approfondire il tema del sistema concentrazionario nazista. Si partirà da Asti il 29 maggio per rientrare il 31maggio. In programma anche la visita ad altri due luoghi della memoria: Gusen, sottocampo di Mauthausen, e Bolzano-Gries (di cui rimane il muro di cinta). Il gruppo toccherà anche Salisburgo, la città di Mozart.

Trenta i posti a disposizione, cui si aggiungeranno quelli riservati alla ventina di studenti delle scuole medie inferiori di Asti vincitori del concorso voluto dal Comune per ricordare Enrica Jona.

Concepito come momento di formazione etico-civile della persona e incentrato sulle parole chiavi di storia e memoria, il viaggio culturale sarà guidato da Mario Renosio e Nicoletta Fasano, rispettivamente direttore e ricercatrice dell’Israt, e verrà preceduto da un incontro preparatorio nella sede dell’Istituto a Palazzo Ottolenghi.

La quota di partecipazione è di 260 euro, tutto incluso dal viaggio in autopullman alla sistemazione in albergo 3 stelle, dai pranzi/cene alle visite guidate ai luoghi della memoria e a Salisburgo (non comprese le bevande ai pasti e gli extra personali; supplemento camera singola 40 euro). Le iscrizioni sono aperte fino al 15 marzo.

L’organizzazione tecnica è a cura di Italian Wine Travels di Castelnuovo Don Bosco.
Info: Israt (0141.354835; info@israt.it) o Italian Wine Travels (011.9927028; info@italianwinetravels.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *