Dopo il ritrovamento del cadavere e l’analisi del dna, è indagato il marito di Elena Ceste

E’ indagato il vigile del fuoco Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste, casalinga di 37 anni e madre di quattro figli, scomparsa il 24 gennaio scorso e trovata morta, sabato 18 ottobre, nelle campagne dell’Astigiano, ad un paio di Km da casa, nella frazione Motta di Costigliole d’Asti.

Questa mattina, venerdì 24 ottobre, i carabinieri si sono presentati a casa per consegnargli un avviso di garanzia, con le accuse di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Il provvedimento, secondo fonti vicine all’inchiesta, è connesso all’autopsia sui resti della donna che verrà effettuata domani ad Alba (Cuneo) da Francesco Romanazzi, direttore della medicina legale, che ha ricevuto l’incarico dalla Procura di Asti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *