Il recital di Renzo Arato su don Giovanni Bosco approda a Cantarana

OLYMPUS DIGITAL CAMERADopo il successo ottenuto a Castello d’Annone venerdì 17 aprile, “Un’Ave Maria e un pezzo di pane”, il recital scritto e recitato da Renzo Arato approda, per un fine settimana tutto “salesiano”, a Cantarana nella Sala “Il Teatrino” di piazza Don Soria.

Gli spettacoli saranno tre: venerdì 24 aprile alle ore 21.15, sabato 25 aprile stessa ora e domenica 26 aprile alle ore 16. Il testo è liberamente tratto dalle “Memorie biografiche” e da “Don Bosco che ride” ovvero I “fioretti” di san Giovanni Bosco, scritto dal cuneese Luigi Chiavarino che, entrato giovanissimo all’Oratorio, riceve l’abito religioso proprio dal Santo al quale sarà accanto anche nel momento del trapasso.

E la scena, ambientata a Torino nel 1883, si apre con un Don Bosco ormai anziano e stanco che recitando l’Ave Maria ricorda a se stesso di essere solo un piccolo prete, “un pennello nelle mani di Dio e di Maria” e prega perché i suoi “figli” abbiano fiducia, come ne ha sempre avuta lui, nella Provvidenza. 17 aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *