All’atleta paralimpica Cecilia Camellini la cittadinanza onoraria di Canelli

Sabato 25 novembre, alle ore 18, a Palazzo Anfossi (residenza municipale), a Canelli, verrà conferita la cittadinanza onoraria a Cecilia Camellini, atleta paralimpica non vedente di nuoto, medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra e d’argento a Rio de Janeiro, oltre che detentrice del record mondiale dei 100 m s.l. e dorso.

L’onorificenza, proposta dal Lions Club Nizza Monferrato-Canelli, è stata fatta propria dall’Amministrazione Comunale di Canelli e votata all’unanimità dal Consiglio Comunale cittadino.

Quale legame unisce la Camellini alla città spumantiera?

Nel corso della campagna promossa dai Lions del club promotore a favore dell’adozione di un cane guida, da donare ad una non vedente del territorio, Cecilia diventava la testimonial del service dopo che la sua storia e le sue imprese venivano riprese dal libro di Oscar Bielli, “Le parole che hanno fatto la storia”.

In questa veste, partecipava all’apertura della campagna di raccolta fondi che si tenne a Nizza Monferrato alla presenza dei vertici distrettuali Lions, e con supporto mediatico de La Stampa che aveva seguito la sua impresa londinese.

All’evento canellese, sono state invitate le Associazioni di volontariato di valle per sottolineare la vicinanza del territorio nei confronti dell’atleta paralimpica modenese.

“Riteniamo particolarmente significativa la scelta di Cecilia, quale simbolo della caparbietà e della determinazione che ognuno di noi deve mettere nelle difficoltà. Questa forza d’animo è perfettamente interpretata da Cecilia Camellini e per questo siamo orgogliosi che diventi cittadina canellese”- dichiara il Sindaco Marco Gabusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *