120 iscritti al 14° Moscato Rally di Santo Stefano Belbo

14 MOSCATO RALLYIl conto alla rovescia per la 14° edizione del Moscato Rally è giunto alle battute finali. Sabato 27 giugno e domenica 28 giugno si corre fra le vigne dell’albese e le terre di Langa, con otto prove speciali suddivise in tre diversi tratti ripetuti. Il Moscato Rally è l’occasione per riproporre una prova speciale storica: la Diano D’Alba che nella serata di sabato verrà disputata due volte e servirà a dare un primo volto alla classifica. Sei i tratti cronometrati previsti invece la domenica. Si inizia con la prova di San Grato a cui farà seguito la Cortemilia la più lunga di tutta la gara che vedrà i passaggi del primo concorrente alle ore 10,48, 14.26, 18.04.

Il via verrà dato sabato alle ore 18.31 dalla pedana nel centro di Santo Stefano Belbo mentre l’arrivo e la premiazione sono previsti pochi minuti dopo le 19 sempre nella città natale di Cesare Pavese.
Fra i quasi centoventi iscritti l’attenzione è massima per la sfida fra Marasso e Gino.

Lo scorso anno andò meglio al secondo che in questa edizione si presenta al via sempre con Marco Ravera e con una vettura, la Mini Countryman che conosce molto bene. Tutta da scoprire invece la Fiesta R5 per Marasso in gara come di consueto con Marco Canuto.

Nella classe Super 2000 interessante la presenza dell’astigiano Fredrik Fassio al via con Katia Sesia sulla Punto Abarth di D’Ambra e di Giusepe Cugnasco navigato da Gianluca Saglietti su una Peugeot 207. Assolutamente da non sottovalutare la classe R4 dove si sfideranno Marco Strata e Jlenia Garbero e con una Mitsubishi identica Bobo Benazzo con Gianpaolo Francalanci.

Fra le curiosità di questa edizione c’è la presenza di un pilota italo-americano che ha scelto di venire a correre la gara cuneese in quanto grande estimatore di questa zona. Si tratta di Franco Vallobra il quale sarà al via su una Renault Clio. Wilma Grosso e Chiara Lavagno sono le rappresentanti rosa in gara su una Renault Clio insieme a Francesca Mosso e Cinzia Collo le quale avranno a disposizione una Lancia Fulvia nella classe storiche.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *